Top&Flop della settimana NBA: i Nets continuano a risalire, i Pistons continuano a scendere. KD non si ferma più!

Home

Nuovo giro, nuova corsa, stesso vincitore: Kevin Durant! Troppo forte e temibile, ancor più dei Nets che sembra abbiano trovato la quadratura del cerchio e che, superando dei deludentissimi Pistons, sfrecciano verso le posizioni più nobili.

Kevin-Durant-Oklahoma-City-Thunder

TOP PLAYER – Kevin Durant

La scorsa settimana vi dicevamo che avevamo finito le parole. Sette giorni dopo siamo allo stesso punto. Kevin Durant è a 3 partite dal raggiungere il record di Tracy McGrady (14 partite) per trentelli consecutivi e non sembra essere intenzionato a fermarsi dopo i 41 con 15 su 25 al campo di stanotte. Numeri che ormai nell’ ultimo periodo sono diventati una normalità, tanto che neanche ci stupiamo più. Unica pecca le 11 palle perse ad inizio settimana, dimenticate immediatamente grazie ad una tripla doppia da 32 punti, 14 rimbalzi e 10 assist. Se ai 30/40/50 punti con il 50% abbondante ci aggiungiamo altri aspetti del gioco come rimbalzi, assist e difesa ecco che il futuro diventa ancora più preoccupante per le altre 29 franchigie. Durant sta dimostrando sin dall’inizio della stagione di esser cresciuto molto in tanti aspetti del gioco, ma l’onnipotenza che sta dimostrando in questo periodo tende a spaventare sul serio. Ed ecco che, come per magia, i suoi Thunder orfani di Westbrook hanno 8 vittorie consecutive e sono primi ad Ovest e secondi in NBA dietro ai Pacers che, con un KD35 del genere, iniziano a guardarsi alle spalle.

FLOP PLAYER – Jeremy Lin

Come Flop Player della settimana abbiamo deciso di “premiare” Jeremy Lin, il playmaker degli Houston Rockets sembra sempre più l’ombra del giocatore ammirato per metà stagione ai New York Knicks. Probabilmente i giudizi su Lin sono sempre stati molto affrettati e lo stesso si può dire dell’atteggiamento dei Rockets, che lo firmarono ormai quasi due anni fa per 8 milioni a stagione circa. Nelle ultime quattro partite, partito sempre dalla panchina, ha mantenuto 9.0 punti e 3.7 assist di media, buoni numeri per un comprimario se non fosse che i minuti sono stati 27.5 a partita e la percentuale al tiro 42%, con un pessimo 22% da dietro l’arco. La situazione non migliora con le palle perse, un problema che lo perseguita da anni, Lin ha infatti perso 2.2 palloni, i suoi Rockets in tutto questo ne sono usciti con due vittorie nelle ultime quattro partite.

K.Irving, J.Wall, D.Wade, Jo.Crawford, Markieff Morris, P.Millsap, D.Lee e T.Young ad un punto.

Nome Punteggio settimana Totale
K.Durant +2;+1 +16
C.Paul +6
K.Love +5
P.George +5
L.Aldridge +5
L.James +4
M.C.Williams +3
S.Curry +2
B.Griffin +2
G.Vasquez -2
JR Smith -2
K.Faried -2
J.Lin -2 -2
A.Bynum -2
R.Rubio -2
OJ Mayo -2
E.Kanter -4
A.Bennett -6

010214-NBA-nets-joe-johnson-LN-PI_20140102232157376_660_320

 

TOP TEAM – Brooklyn Nets

Mettendo da parte la sconfitta rimediata stanotte contro i Raptors per 104-103, i Nets cavalcavano una striscia di 10 vittorie nel nuovo anno. Vi rimandiamo ad un interessante approfondimento pubblicato poco fa in cui si parla proprio dei Nets in versione 2014 e della loro prima striscia positiva in stagione. CLICCA QUI

FLOP TEAM – Detroit Pistons

E’ possibile perdere contro i Milwaukee Bucks di questo periodo? Si, i Detroit Pistons ci sono riusciti e grazie a questa “impresa” vengono eletti la peggior squadra della settimana, anche perchè si son concessi il bis due giorni dopo perdendo contro i Pelicans che, di questo periodo, non sono affatto una corazzata. Strana stagione per Josh Smith e compagni che non sono riusciti ancora a trovare la quadratura del cerchio a causa di un roster molto particolare. Se ci si potevano attendere problemi a livello offensivo (vedi un 30% stagionale da tre che però era annunciato almeno in parte) , non si può dire altrettanto della metà campo difensiva. I Pistons, infatti, sono a sorpresa la quinta peggior difesa della stagione nonostante vantino un roster particolarmente fisico, atletico e giovane. Le ultime 4 sconfitte hanno determinato, insieme alla crescita dei Nets, uno scambio di posizioni, ad oggi i Pistons non disputerebbero i playoff in una eastern conference tutt’altro che competitiva, insomma, non proprio ciò che si immaginavano i proprietari dopo i tanti investimenti estivi.

Clippers, Thunder, Suns, Spurs, Wizards a +2 punti. Kings, Nuggets, Lakers, Bulls, Pistons e Knicks a -2.

Squadra Punteggio settimana Totale
Portland Trail Blazers +6
Indiana Pacers +4
Golden State Warriors +4
Brooklyn Nets +2 -4
Milwaukee Bucks -6

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.