Torino-Cantù, le pagelle: Gaines e Jefferson illuminano la via, McAdoo bella sorpresa per la Fiat

Home Pagelle Serie A

FIAT TORINO

James Michael McAdoo: 7. L’ex Golden State Warriors non sta sicuramente vivendo una stagione esaltante ma quest’oggi ha giocato una partita assolutamente sopra le righe.

Tony Carr: 6.5. In attacco è davvero un portento, sa segnare in tutti i modi, mentre in difesa soffre chiunque. Ha sicuramente ampi margini di miglioramento, soprattutto a livello fisico.

Darington Hobson: 6.5. Tra i tanti movimenti di mercato sbagliati, sicuramente l’aggiunta di Hobson sta portando i suoi frutti in casa Fiat. Si tratta certamente di un giocatore affidabile.

Giuseppe Poeta: 6. Match senza infamia e senza lode, impreziosito da un circus shot da top 10.

Jamil Wilson: 6. Deve provare ad aprire di più il campo. Si vede che ha talento, ma spesso è indolente.

Marco Cusin: 6. Segna la prima tripla del suo campionato. Questo basta e avanza. Per il resto gara abbastanza incolore.

Dallas Moore: 5.5. Comincia bene, poi però si spegna nel corso della gara. 6 assist a referto per lui.

All. Paolo Galbiati: 6. La sua squadra fa quello che può. Deve lavorare sull’aspetto difensivo perché i punti non mancano al roster che ha a disposizione.

ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ

Frank Gaines: 7.5. Prestazione ai limiti della perfezione. Avrebbe meritato qualcosa in più ma quella palla persa a 35 secondi dalla fine del quarto quarto non è affatto trascurabile, nonostante la vittoria e i 26 punti segnati.

Davon Jefferson: 7.5. Quando gioca in questo modo è davvero tra i migliori giocatori dell’intero campionato. Doppia doppia sfiorata: 22 punti a referto e 9 rimbalzi strappati.

Shaheed Davis: 7. L’uomo che non ti aspetti. Il classe 1994 era separato in casa fino a qualche settimana fa e quest’oggi è stato determinante con le sue giocate.

Ike Udanoh: 7. Stiamo probabilmente parlando del giocatore più completo dell’intera Serie A. Segna (14), strappa rimbalzi (9) e smazza assist (5). Difficile fare meglio di così.

Tony Mitchell: 7. Dopo alcune partite dove si trascinava per il campo, oggi ha giocato con la squadra e per la squadra. I 9 assist stanno lì a dimostrarlo.

Gerry Blakes: 6.5. Anche lui sembra un’altra persona rispetto al Blakes di un mesetto fa. Ha notevolmente innalzato le sue statistiche, tant’è che ha chiuso con un fantastico 3/5 dal perimetro.

Maurizio Tassone: 6. Si limita a fare da supporto agli americani ma mette a segno una bomba di tabella che fa gioire enormemente gli Eagles che hanno seguito la squadra fino a Torino.

All. Evgeny Pashutin: 8. È il vero top player della formazione brianzola. Si sapeva e adesso la squadra lo sta dimostrando. Ha sempre creduto nei suoi ragazzi e ora li ha convinti a giocare per lui e per la città brianzola. Un vero combattente, che si è integrato benissimo nella realtà canturina, nonostante provenga dall’altra parte del continente.

  • 69
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.