Nonostante la poca brillantezza Torino conquista i due punti contro una Trento imprecisa

Home Serie A Recap

17269357_10211169477625052_1280622702_o

Fiat Torino – Dolomiti Energia Trento 76-67

(22-16, 19-21, 15-13, 20-17)

Quintetti

TO: Wright, Harvey, Washington, Wilson, Mazzola

TN: Craft, Marble, Baldi Rossi, Gomes, Hogue

Assenze

La Fiat Torino si presenta ai propri tifosi senza il suo co-capitano, DJ White. Il centro è assente da due gare consecutive a causa di un problema alla schiena.
La Dolomiti Energia Trento invece lascia a riposo solamente i due giovani, Lovisotto e Bernardi.

Stato di forma

L’Auxilium affronta la sfida con Trento consapevole di dover cambiare marcia. Nelle ultime quattro partite sono arrivate tre sconfitte e una sola vittoria (in casa contro Brindisi), risultati che hanno imbrigliato i ragazzi di Vitucci nel gruppo di squadre in corsa per l’ultimo posto utile per i playoffs. L’ultimo turno contro la capolista Olimpia ha ridato speranze, non tanto sul piano del gioco ancora latitante, quanto su quello del carattere, con tutti gli effettivi pronti a dare battaglia sul parquet.
L’Aquila invece vive una situazione molto più rosea. Reduci da sei vittorie consecutive, i bianconeri sono volati al quinto posto in classifica e non hanno alcuna intenzione di arrestare la propria corsa. I fattori che hanno contribuito maggiormente a questo filotto di successi sono il crescente inserimento di Marble e l’esplosione di Sutton, che tira con il 57% da dietro l’arco.

Scelta tattica

Il gioco della Fiat Torino ha il suo fulcro in Chris Wright. Vitucci affida al suo playmaker le chiavi della squadra in tutti gli aspetti: costruzione della manovra offensiva, dinamicità difensiva, aggressività a rimbalzo. È Wright a comandare il ritmo gialloblu. Washington e Wilson sfruttano la loro velocità per mettere sotto pressione i rispettivi marcatori, ugualmente pesanti ma più statici.
La Dolomiti Energia prova ad aprire l’area per liberare le penetrazioni dei suoi esterni con Baldi Rossi che, allargandosi sulla linea da tre (da dove può comunque essere pericoloso), porta fuori prima Mazzola e poi Cuccarolo. Nonostante la discreta qualità del gioco, Trento è troppo imprecisa nelle conclusioni e non riesce a fare suo il match.

La gara

La palla a due conquistata dall’Aquila dal via alla gara. Il primo vantaggio è ospite, grazie ad un fade away di Baldi Rossi. Il 2+1 di Hogue spinge i bianconeri sul 5-0 ma nell’azione successiva, Torino si sblocca con un canestro di Wright. I padroni di casa continuano a concedere molto agli avversari, che non si lasciano sfuggire l’opportunità di scappare sul 4-12. Mazzola prova a dare una scossa ai suoi lottando in difesa e segnando il canestro del 10-12, Harvey lo segue a ruota agganciando il pareggio e Wilson completa l’opera con l’appoggio del 14-12. Trento accusa i contatti nel pitturato (al limite del fallo) e non riesce più a trovare il17311825_10211169477705054_204466869_o fondo della retina, a differenza di Torino che vola sul 20-12 grazie a due triple di Wilson e Harvey. Gli ospiti continuano a fare affidamento alle soluzioni individuali e a litigare con il ferro, consentendo alla Fiat di chiudere la prima frazione in vantaggio 22-16.
Il gioco dell’Aquila inizia a girare e si aprono più spazi che permettono a Sutton di accorciare. L’Auxilium non cede e controlla il vantaggio, mantenendo il +6 grazie a Washington. Hogue riavvicina la Dolomiti Energia sul 28-25, poi commette due falli in rapida successione e condiziona il suo match (3 falli dopo 15 minuti). La dinamicità di Poeta lancia Torino sul +9 ma Flaccadori e Craft beneficiano delle seconde opportunità concesse dalla Fiat e riducono lo svantaggio a soli quattro punti. Nel finale di frazione Harvey e Baldi Rossi si rispondono da dietro l’arco portando il punteggio sul 41-37 dell’intervallo.

La tripla di Mazzola apre la ripresa, ma è ancora Baldi Rossi a replicare al canestro gialloblu dopo essere stato lasciato solo dalla difesa torinese. Una tripla di Washington ad alto coefficiente di difficoltà spedisce Torino sul +9, dall’altro lato Gomes ribatte ma la difesa casalinga porta Trento ai 24” per la seconda volta e mantiene il distacco. La Fiat si innervosisce e perde un po’ di solidità difensiva, concedendo ai bianconeri di riportarsi a -4 grazie ad un fallo tecnico fischiato ad Harvey. Nel momento di maggiore difficoltà, Mazzola mette la tripla che ridà entusiasmo all’Auxilium, ma poi Cuccarolo commette antisportivo dopo aver segnato dal post. Dopo lo 0/2 ai liberi di Sutton, Flaccadori appoggia il contropiede del -6 a 10 minuti dalla fine.
Tripla di Wilson, gancio di Cuccarolo e Torino porta nuovamente il vantaggio in doppia cifra (+11). Forray accorcia, Wilson segna subendo fallo ma fallisce il libero supplementare e Gomes ne approfitta per segnare il -8. A due dalla fine, Mazzola infila il nuovo +11 ma un’altra tripla di Baldi Rossi alimenta le speranze ospiti. Ancora Gomes da tre riduce lo svantaggio a soli 6 punti, Wright fa 2/2 dalla lunetta e a 30 secondi dalla fine Washington schiaccia per il 74-63. Gli ultimi tre liberi (2/3) di Flaccadori servono solo a definire il punteggio finale, che è di 76-67.

Svolta della partita

Dopo quasi un’intera partita in cui Torino è stata in vantaggio ma non ha mai prodotto l’allungo definitivo, fino ai 2 punti di Mazzola a due minuti dalla fine. Il +11 casalingo è troppo da recuperare per i bianconeri, che pagano la pessima percentuale realizzativa, 22/80.

Migliori in campo

TO: Deron Washington con 15 punti, 14 rimbalzi, 9 falli subiti e 32 di valutazione in 36 minuti.

TN: Joao Gomes con 15 punti, 4 rimbalzi e 10 di valutazione in 28 minuti.

Peggiori in campo

TO: Mirza Alibegovic con 6 punti (2/7 dal campo), 2 palle perse e 3 di valutazione in 18 minuti.

TN: Devyn Marble con 2 punti (0/11 al tiro) e 1 di valutazione in 29 minuti.

Tabellini

TO: Wilson 12, Harvey 10, Wright 12, Parente NE, Alibegovic 6, Poeta, Cuccarolo 4, Washington 15, Okeke NE, Mazzola 17, Vitale NE, Crespi NE.

TN: Marble 2, Sutton 9, Craft 6, Baldi Rossi 12, Moraschini, Forray 5, Flaccadori 9, Gomes 15, Hogue 9, Lechtaler NE.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.