Torneo Città di Caorle: Avellino cede in finale contro Lokomotiv

Home

Scandone Sidigas Avellino – Lokomotiv Kuban  65 -76

E’ la squadra russa del Kuban ad aggiudicarsi il quadrangolare “Torneo Città di Caorle”, che vedevano contrapposte Avellino, Venezia, Treviso e Lokomotiv Kuban. Nella finale, Avellino resiste fino all’apertura dell’ultimo periodo, quando gli ospiti dilagano e riescono a controllare il punteggio, chiudendo sul +11 finale. Nei primi minuti è la squadra irpina ad imporre il proprio gioco, portandosi sul +6 dopo pochi minuti (16-10), ma nel secondo quarto le triple dei russi rimettono in perfetto equilibrio la partita. In chiusura, uno scatenato Banks tenta di portare i suoi alla fuga, con il +7 a pochi minuti dall’intervallo. Di ritorno dalla pausa lunga, salgono in cattedra gli ospiti, che con una serie di triple e canestri fuori dal pitturato affossano gli irpini, chiudendo definitivamente i conti nell’ultimo quarto.

Sidigas Avellino –  Anosike 6, Gaines 15, Cadougan 9, Sato Sardaro ne, Gioa ne, Hanga 6, Banks 19, Cavaliero 2, Cortese 3, Trasolini 3, Harper ne, Lechthaler 2.

Lokomotiv Kuban – Delaney 10,  Randolph 2, Grigoryew, Brown 11, Miles 2, Kolyusichin 2, Balashov 12, Voronov 13, Zubkov 3, Zhukanenko 8,

Kurbanov, Krunoslav 13.

 

Umana Reyer – De Longhi Treviso 65-56

Venezia si aggiudica la terza piazza, ottenendo una vittoria sofferta nel derby contro i trevigiani. Avvio shock dei lagunari, che si trovano subito sotto 7-20, firmato da Williams che segna undici punti. Le triple aiutano i veneziani a ridurre il gap, ma è sempre Treviso a comandare, che chiude il primo quarto avanti 15-26. Nel secondo periodo la Reyer si accende e grazie al lavoro sporco di Moore in area riesce a recuperare in fretta lo scarto, i punti di Dulkys valgono il sorpasso e il suo canestro sulla sirena fissa il punteggio di 37-34 a favore degli orogranata. Di ritorno dalla pausa lunga, l’equilibrio regna sovrano, la difesa veneziana aumenta di intensità, ma l’attacco è ancora sterile. La scossa la dà la tripla di Ruzzier nell’ultimo quarto, che porta i lagunari sul +9 (55-46), da quel momento è un monologo della Reyer, che resiste agli attacchi trevigiani, chiudendo col punteggio di 65-56.

Umana Reyer: Peric 10, Gosse ne, Tinsley, Moore 8, Ruzzier 11, Bolpin, Ress 5, Zucca ne, Ortner 5, Viggiano 9, Ceron 5, Dulkys 12. All. Recalcati

De Longhi Treviso: Williams 17, Pinton 2, Malbasa ne, Fabi 13, Busetto, Cefarelli, Fantinelli 10, Powell 2, Rinaldi 4, Negri 8, Vedovato. All. Pillastrini

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.