Torneo di Trieste: l’Italia batte anche la Russia e fa tre su tre

Home
Uno straripante Gallinari, 32 punti per lui, trascina alla vittoria l’Italia sulla Russia. Il Gallo è l’MPV del torneo (oasport.it).

ITALIA 68 – RUSSIA 63

(24-16, 12-8, 10-23, 22-16)

Terza e ultima partita della nazionale azzurra al Torneo di Trieste, l’Italia affrontava oggi la Russia per la vittoria del torneo. Entrambe le squadre, infatti, erano a pari punti, quattro, dopo le vittorie contro Georgia e Michigan State. Nell’intervallo della partita è stato presentato anche il nuovo roster della Pallacanestro Trieste 2004 per la stagione 2015/2016 di Serie A2 Est. L’Italia ha vinto nel finale, dopo un’ottima partita, trascinata da un immenso Danilo Gallinari e da un ottimo Marco Belinelli, portando a casa il torneo.

Altra prova positiva, quest’oggi, di Marco Belinelli.

L’Italia parte con Cinciarini, Belinelli, Gentile, Gallinari e Cusin, mentre la Russia risponde con Pateev, Vyaltsev, Monia, Khovostov e Vorontsevich. La Russia va subito in vantaggio 5-2, ma gli azzurri si rifanno sotto con Gallinari Belinelli e si portano poi sul 12-7 a metà tempo, prendendo in mano la partita, con la Russia in difficoltà. I russi provano la reazione ma l’Italia è brava a difendere e in attacco è spietata, riuscendo a scrivere il 18-10 con le triple di Belinelli Cinciarini. Nonostante gli attacchi ripetuti della Russia è ancora l’Italia a dominare la gara, sfruttando al massimo il suo potenziale offensivo, con un Gallinari in grande spolvero. Il primo quarto si chiude 24-16.

Nel secondo periodo la Russia riesce, nel primo minuto, a mettere in difficoltà l’Italia, ma Hackett e compagni non si lasciano intimidire troppo dagli avversari e riescono ad incrementare il vantaggio fino al +11 (29-18). Gallinari aumenta a +12 il vantaggio azzurro, ma i russi non vogliono mollare e con Khostov Kurbanov riducono lo svantaggio. La squadra di Pianigiani, però, non va mai in seria difficoltà e riesce ad imporre il proprio gioco, con Belinelli protagonista, riuscendo a portarsi sul +14 e chiudendo poi il primo tempo sul 36-24.

Nel terzo periodo è la Russia a partire meglio con cinque punti in fila di Zurkov che spaventano l’Italia, ma è ancora il Gallo a prendere per mano l’Italia e a farla uscire da una situazione pericolosa. La pressione dei russi, però, non si ferma, anzi: riescono a rientrare a -1, sul 38-37. Il match procede punto-a-punto, con Gallinari leader indiscusso degli italiani, e l’Italia chiude il terzo quarto sotto di un punto, 46-47.

Nel quarto quarto è Gentile a riportare avanti gli azzurri dalla lunetta, ma la Russia non demorde e ribalta subito il punteggio con Ponkrashov. L’Italia prova a riportarsi avanti ma i suoi tentativi sono vani e la Russia ne approfitta per aumentare il vantaggio a +4. L’Italia, trascinata dal pubblico di casa, riesce comunque a rientrare in partita, grazie ancora a Gallinari, vero mattatore azzurro in questa partita, e ritrova il pareggio a tre dal termine. La partita si fa tiratissima, sale qui in cattedra Belinelli, che spara la tripla del +3 italiano. La gara si decide al fotofinish, dopo il ritorno della Russia e l’Italia alla fine a spuntarla, vincendo 68-63.

Italia: Della Valle 0, Belinelli 16, Aradori 0, Gentile 2, Gallinari 32, Cusin 0,  Melli 2, Cinciarini 7, Hackett 2, Polonara 7, Poeta ne, Cervi ne. All. Pianigiani

TL: 26/29   T2: 12/31  T3: 6/20
Assist: 30 (Belinelli 4)
Rimbalzi: 30 (Gallinari 10)

Russia: Zubkov 14, Pateev 2 , Fridzon 9 , Vyaltsev 2, Antonov 13, Monya 10, Khvostov 3 , Ponkrashov 6, Vorontsevich 3, Desyatnikov 0, Kurbanov 1, Podkolzin ne, Baburin ne, Tokarev ne . All. Pashutin.

TL: 16/23   T2: 10/26  T3: 9/25
Assist: 19 (Ponkrashov  6)
Rimbalzi: 36 (Antonov 7)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.