Tortona fatica nel terzo quarto ma batte la Virtus Roma nel finale

Serie A2 Recap

Bertram Tortona – Virtus Roma 75 – 69

(22 – 21;  19 – 13;  14 – 19;  20 – 16)

Tortona torna a casa e torna a vincere, dopo le 2 sconfitte in trasferta, ma deve faticare più del previsto contro la Virtus Roma. Squadra in difficoltà, che ha vinto solo una gara in trasferta, stasera la Virtus ha provato però ad imbrigliare quello che con 80 punti di media è il terzo miglior attacco dell’Ovest, riuscendoci soprattutto nel terzo quarto.

Tortona si porta subito sul 6 – 0 grazie ai punti di Paulius Sorokas e Melvin Johnson (3/3 dalla lunetta per lui), ma gli ospiti reagiscono e riducono lo scarto ad un solo punto al ‘4, grazie ad una tripla di Tommaso Baldasso, per l’8 – 7. La Bertram attacca con grande facilità il canestro, e si guadagna 6 tiri liberi (tutti convertiti) tirando con il 5/6 in area, dove è la coppia Sorokas – Johnson a fare la voce grossa: 9 punti per il lituano nei primi ’10, 7 per l’americano.

La Virtus continua a sparare a salve dai 6 metri e 75 (1/14 nel primo tempo) ma trova i suoi punti nel pitturato, dove Aaron Thomas e Davide Parente realizzano 11 punti con un perfetto 5/5 combinato. La partita rimane in equilibrio fino a che Tortona non apre un parziale di 8 – 1 al ’17, con cui chiude il primo tempo, in cui realizza anche due delle 3 triple (su 11 tentativi) della prima metà di gara con Stefanelli e Spanghero.

La Roma continua a sbagliare dall’arco con Baldasso e Parente, ma cambia decisamente il volume della radio in difesa tenendo Tortona a zero punti nei primi ‘5 minuti di terzo quarto, in cui i capitolini aprono un parziale di 12 – 0. Prima si portano a due sole lunghezze di distanza grazie ai liberi guadagnati da Lee Roberts (4/4), poi trovano la parità al ’26 con 2 punti di Aristide Landi ed arrivano a toccare il loro massimo vantaggio sul 41 – 46, costringendo coach Pansa a fermare la partita con un timeout. Grazie a due triple in fila di Melvin Johnson la Bertram riaggancia gli avversari a quota 50, e riesce a portarsi in vantaggio allo scadere del quarto ancora con un tiro dalla lunga distanza, stavolta di Lorenzo Gergati.

Nei decisivi ultimi 10 minuti le due squadre rimangono ad un possesso di distanza, fino ai 4 punti in fila di Luca Garri con cui Tortona cerca di scappare sul + 5 al ’36, fermata dal timeout di coach Bechi. I capitolinirimangono attaccati grazie alla schiacciata di Aaron Thomas, ma dopo la palla persa di Landi ed il fallo di Maresca e Baldasso su Gergati (2/3 dalla lunetta per lui) scivolano sul – 7, e nell’ultimo minuto vengono condannati proprio Gergati con altri due liberi convertiti e da Sorokas con il canestro del + 9 che chiude definitivamente la partita.

Tabellini

Tortona: Sorokas 16 (e 12 rimbalzi), Johnson 20, Garri 12, Gergati 14 (7/8 dalla lunetta), Stefanelli 3, Meluzzi 0, Quaglia 5, Apuzzo 0, Divac 0, Radonjic 0, Spanghero 5, Cremaschi NE.

Roma: Parente 10, Thomas 12, Roberts 19 (ed 11 rimbalzi), Baldasso 10, Maresca 6, Landi 6, Basile 0, Chessa 6, Lucarelli NE, Benetti NE, Ndzie NE.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.