I Trail Blazers e i Suns si prendono gioco della Eastern Conference su Twitter

Home

Starting5

Un abisso separa la Eastern Conference dalla Western Conference quest’anno, proprio nella stagione in cui i rafforzamenti di Brooklyn Nets, Detroit Pistons e Cleveland Cavaliers sembravano poter un minimo colmare il gap. Invece il risultato è stato l’opposto: l’avvio disastroso di Nets e New York Knicks, nei bassifondi della Eastern Conefernce, e le partenze con il freno a mano tirato di Cavs e Pistons hanno contribuito ad aumentare il divario tra le due coste. Basti pensare che i Washington Wizards, terzi a Est con un record di 9-9, quindi appena il .500, sarebbero quartultimi al pari di New Orleans a Ovest, mentre al contrario i Phoenix Suns, fuori dalla zona Playoffs con un record di 10-9, sarebbero terzi a Est.

Non ce ne siamo accorti solo noi che guardiamo da fuori naturalmente, i Portland Trail Blazers ieri sera si sono divertiti, prima della partita poi vinta contro i Thunder, a prendersi gioco della Conference opposta tramite Twitter:

“E’ troppo tardi per entrare a far parte della Eastern Conference? Chiediamo per un amico”.

Hanno colto la palla al balzo i Phoenix Suns, che si sono uniti alla gag e hanno replicato:

“Ti avevamo chiesto di tenere il segreto. Siete già desiderosi di liberarvi di noi?”

A cui i Blazers hanno risposto:

Insomma, se Carmelo Anthony ieri aveva dichiarato che “Nets e Knicks sono diventati lo zimbello della NBA”, non si può certo dire diversamente dell’intera Eastern Conference, che vede al momento solo Miami Heat e Indiana Pacers con un record superiore al .500.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.