Trainotti punge Milano: “Usare i media e mettere pressione agli arbitri non pagherà”

Home Serie A News

Il general manager di Trento, Salvatore Trainotti, ha acceso l’attesa di gara 6, in programma stasera, della finale scudetto contro Milano. Partita che potrebbe vedere il trionfo dell’Olimpia, oppure l’approdo a una decisiva gara 7 senza appello. Dopo le ripetute critiche contro la fisicità, l’aggressività e l’energia di Trento, considerate troppo eccessive, Trainotti è passato al contrattacco:

“Vogliamo tornare a Milano, sarebbe una bella vetrina e un grande spettacolo per il nostro basket. Continuare a dire che giochiamo sporco, che con noi c’è un clima di corrida, mi sembra esagerato e irrispettoso. La nostra fisicità si trova benissimo in Eurolega, ogni tanto sarebbe giusto ammettere che abbiamo qualità e giochiamo bene. Non si arriva due volte di fila in finale per caso”.

Non solo rivendicazioni di merito, ma anche messaggi precisi agli avversari:

“Usare i media quando si è in difficoltà, sottoporre gli arbitri a pressione, mettere video, sono cose che credo alla lunga non paghino. Bisogna lasciare in pace gli arbitri, i protagonisti non sono loro, ma soltanto i giocatori”.

Parole a cui arriverà una replica? Di sicuro sul campo. Vedremo stasera quanto il livello di agonismo salirà ancora e, soprattutto, quanto gli arbitri saranno in grado di gestirlo.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.