Trento batte Venezia e arriva terza al torneo di Jesolo

Serie A News

Parziali: 15-15; 32-39; 51-60

Umana Reyer: Haynes 16, Stone 3, Bramos 8, Tonut 6, Daye 15, De Nicolao 7, Jerkovic ne, Biligha 11, Giuri, Mazzola 2, Kyzlink 1, Cerella. All. De Raffaele.
Dolomiti Energia: Marble 2, Radicevic 3, Mian 7, Forray 9, Flaccadori 7, Mezzanotte 9, Gomes 9, Kitsing ne, Doneda ne, Jovanovic 18, Nikolic 7. All. Buscaglia.

Una grande prova d’orgoglio, nonostante i persistenti problemi fisici (ancora fuori Watt e Washington), e una rimonta da -19 non bastano all’Umana Reyer per centrare il terzo posto al Torneo di Jesolo: nei possessi finali, la Dolomiti Energia Trentino la spunta 69-71.
Stesso roster della semifinale con Cremona per gli orogranata, che partono con Haynes, Stone, Bramos, Mazzola e Biligha. Nessuna delle due squadre riesce a mettere le mani sulla partita nel primo quarto, anche se a partire leggermente meglio è l’Umana Reyer, che prende fino a tre punti di vantaggio (8-5 e 10-7) con le triple di Bramos e Haynes e il canestro del capitano, che serve anche un bell’assist per Biligha. Per Trento, invece, in evidenza Mezzanotte e Jovanovic, con quest’ultimo che sigla il sorpasso sul 10-11 al 7’. Il botta e risposta però prosegue e, al primo intervallo, è 15-15 dopo il canestro di Daye e la tripla finale di Tonut.
Nei primi 2’ del secondo quarto, la Dolomiti si porta sul 15-22 con Mian e cinque di Nikolic, risponde Daye da 3, poi Trento chiama time out al 13’30” dopo il canestro di Haynes allo scadere dei 24” e la stoppata di Stone su Gomes. L’inerzia resta però orogranata, con Bramos che segna e stoppa Flaccadori, poi, dalla lunetta, Haynes e Kyzlink impattano a metà quarto a quota 25. Trento infila addirittura un parziale di 0-9 entrando negli ultimi 3’ (25-34), Biligha chiude il break dopo il rimbalzo di Kyzlink, con il divario che resta di sette punti nell’ultimo minuto (32-29), quando Flaccadori ne fa cinque in risposta a Daye e alla tripla di Stone.
In avvio di ripresa, Daye risponde a Gomes (34-41), poi però l’Umana Reyer si blocca in attacco e coach De Raffaele chiama time out sul 34-67 al 23’30”. Al rientro in campo Biligha schiaccia, ma i problemi offensivi orogranata continuano, così la Dolomiti vola sul 36-55 al 27’30”. La riscossa veneziana parte da una tripla di Tonut, poi arriva il contropiede di Mazzola, così è Buscaglia a chiamare time out sul 41-55 al 28’, anche se subito dopo Daye stoppa Forray e chiude in transizione con un gioco da tre punti per il 44-55. Trento si affida ai liberi di Forray (4/4) ma il protagonista assoluto del finale di periodo è De Nicolao, con due liberi, un canestro, un recupero e l’incredibile tripla dalla trequarti difensiva che trova sulla sirena il “ciuff” del 51-60.
Biligha (1/2 dalla lunetta e canestro) lima ancora (54-60) in avvio di ultimo quarto, ma Trento torna alla doppia cifra di vantaggio (54-65) al 32’30”. Un minuto dopo, nuovo time out orogranata, con Haynes protagonista di due triple al rientro in campo per il 60-68 subito dopo metà periodo. E la rimonta dell’Umana Reyer continua: Biligha e tripla di Daye per il 65-68 a -2’14”, con time out trentino. Gli orogranata alzano ancora l’intensità difensiva, poi Bramos impatta dall’arco all’ingresso nell’ultimo minuto. A -36”, Gomes fa 2/2 dalla lunetta, a-25” Haynes solo 1/2, così come Radicevic a -16” (69-71): dopo il time out di coach De Raffaele, il semigancio di Daye, però, non va a segno e Trento conquista così il terzo posto al Torneo di Jesolo.

fonte Ufficio Stampa Venezia

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.