Trento vince e stacca il pass per le top 16, Gran Canaria al tappeto

Coppe Europee Eurocup

Dolomiti Energia Trentino – Herbalife Gran Canaria 79-76

(18-11; 25-25; 14-12; 22-28)

Ed è top 16 per l’Aquila! I bianconeri firmano un gran prova contro Gran Canaria al termine di una partita condotta sempre e, nonostante lo spauracchio finale, conclusasi con un risultato costruito sulle giocate di Gutierrez e Sutton, autentici trascinatori. Bene anche Hogue e Shields, per gli iberici Pasecnicks top scorer con 12 punti, ma grande prova di valore corale da parte di tutta l’Herbalife.

Avvio molto tirato tra le due formazioni, che concedono pochi spazi e sono costrette a giocare a ritmi più bassi: troppe palle perse e una gestione lenta del pallone tengono il punteggio sul 5-4 nei primi 6′ di gara, poi Gutierrez ed Hogue suonano la carica per l’8-0 di parziale che vale il primo allungo bianconero e il vantaggio che si concretizza nel 18-11 di fine primo quarto. Il secondo periodo si apre con la sfida tra playmaker con Oliver e Gutierrez che alzano il ritmo, ma è il messicano a fare davvero la differenza (27-20); le triple di Gomes e Franke lanciano la compagine italiana a +9, ma gli iberici non demordono e rispondono con Mekel ed Ericksson che riportano le distanze ad un possesso. Nel momento di difficoltà, Sutton tira fuori gli attributi e lancia nuovamente fino al 43-36 che chiude il primo tempo.

Al rientro in campo, dopo un paio di azioni di studio, Trento prende le misure agli ospiti in difesa e Shields firma un 6-0 personale per il nuovo +9 Dolomiti; gli errori ai liberi frenano l’allungo per gli uomini di Buscaglia, ma anche gli spagnoli faticano a rimettersi in gara sul 50-45. Il ritmo nella frazione fatica a decollare, con tanti errori da ambo i lati, poi è Gutierrez a chiudere la frazione sul 57-48 in favore dei suoi. La tripla di Silins vale il massimo vantaggio bianconero ad inizio ultimo quarto, ma l’energia difensiva comincia a calare e gli uomini di Casemiro costruiscono un 11-0 con cui rientrano prepotentemente in gioco sfruttando la difesa forte sugli isolamenti dei singoli; Hogue prova a far respirare i suoi, ma Pasecniks e Rabaseda firmano il pareggio a quota 64. Le triple di Gomes e Gutierrez riscrivono due possessi di margine a 2′ e mezzo dal termine, poi due poderose schiacciate di Sutton a mettere il punto esclamativo sul match sul 78-71; tuttavia gli iberici non mollano e provano a rifarsi sotto, causa alcuni errori sanguinosi per i bianconeri che a 7” dal termine sono sopra di un possesso (78-75). Un’altra ingenuità di Gomes (fallo in attacco) vale il cambio possesso: Mekel segna il primo, sbaglia apposta il secondo, ma il rimbalzo è di Sutton. L’americano in lunetta fa 1/2, poi Ericksson sbaglia la preghiera dell’overtime e Trento vince 79-76.

TRENTO: Franke 3, Sutton 15, Silins 5, Forray 4, Flaccadori 3, Gutierrez 18, Gomes 6, Hogue 10, Lechthaler, Shields 15

GRAN CANARIA: Oliver 9, Eriksson 8, Mekel 9, Seeley 9, Balvin 8, Baez 7, Pasecniks 12, Pauli 3, Rabaseda 7, Aguilar, Fischer 4

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.