Trento mostra i muscoli e sconfigge Avellino sul proprio parquet

Serie A Recap

Aquila Basket Trento – Scandone Avellino 97-79

(29-20; 28-21; 18-22; 22-16)

Alla ripresa del campionato, Trento mette subito in conto una vittoria casalinga importante contro Avellino, in un match che ha visto l’Aquila sempre al comando dimostrando incisività ed energie da vendere; nonostante l’inserimento subito positivo di Udanoh e il solito Green, gli irpini pagano caro ogni errore e non riescono mai a dare un vero e proprio imprinting per svoltare il match

Inizio a ritmi bassi con entrambe le compagini che cercano la miglior soluzione al tiro: il primo vantaggio concreto della gara se lo prendono i bianconeri con 5 punti consecutivi di Marble (9-4), mentre Avellino cerca di attaccare l’area puntando sulla velocità di Sykes e i centimetri di N’Diaye. Le scelte di Vucinic però non pagano e Gomes allunga fino al 15-4 per il primo timeout ospite. Gli irpini provano a risalire la china con alcune giocate dei propri uomini migliori, sfruttando anche il nuovo arrivato Udanoh, ma Trento mantiene in modo lucido il vantaggio, attaccando forte vicino a canestro e leggendo bene il gioco in difesa per il 29-20 che chiude il primo quarto. Nel secondo periodo i quintetti si rispondono colpo su colpo con protagonisti diversi: Udanoh continua a punire con gli attacchi al ferro, ma i padroni di casa pescano nelle tre triple consecutive di Mian la chiave per tenere le distanze (40-29); la Scandone prova a cambiare ritmo con Green a scaldare le mani, ma l’Aquila risponde sempre presente, soprattutto a rimbalzo, e stavolta sono Craft e Marble a garantire reattività e incisività all’attacco trentino per il 57-41 all’intervallo.

Al rientro in campo, entrambe le compagini mettono tanta fisicità e si comincia a far sentire un po’ di nervosismo in campo; Green prova a riavvicinare ancora la formazione campana da solo concretizzando ogni pallone che passa dalle sue mani, ma i bianconeri continuano a puntare forte sui tiri in avvicinamento a canestro con una buona produzione. Non riesce il cambio di passo agli uomini di Vucinic, con alcuni tiri presi dall’arco che non vengono premiati, e Trento resta avanti sul 75-63 prima del quarto finale. La tripla immediata di Campani toglie la doppia cifra di svantaggio agli ospiti, però l’Aquila non concede nulla e risponde con un importante 9-0 che fa risprofondare le speranze irpine; i bianconeri toccano anche il +20 con Avellino che non ha più energie e lucidità per riprovarci: Trento controlla e vince per 97-79.

 

TRENTO: Marble 14, Pascolo 4, Mian 12, Forray 2, Flaccadori 7, Craft 19, Mezzanotte n.e., Gomes 12, Hogue 16, Lechtaler n.e., Jovanovic 11

AVELLINO: Udanoh 17, Green 28, Bianco NE, Filloy 10, Campani 3, Sabatino NE, Silins 3, Campogrande, Harper 3, Sykes 11, Spizzichini NE, Ndiaye 4

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.