Che smacco per Trento! Buducnost passa in casa bianconera dopo due supplementari

Coppe Europee Eurocup

Dolomiti Energia Trentino – Buducnost VOLI Podgorica 105-106 2OT

(22-20; 19-26, 23-11; 18-25; 12-12; 11-12)

All’ultimo respiro il Buducnost passa sul campo di Trento dopo una combattuta partita in una maratona di 50′, risoltasi solo con i liberi di Nikolic a un decimo dalla fine del secondo supplementare. Uno smacco per Trento che vede scivolar via la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta.

Dopo un paio di minuti in cui gli ospiti prendono il vantaggio, sale in cattedra Gutierrez: il messicano guida con 7 punti consecutivi un 10-0 di parziale che vale il vantaggio bianconero sul 12-6; gli ospiti però non demordono e reggono l’alto ritmo partita, tallonando l’Aquila con Gordic e Gibson per il 18 pari. L’equilibrio permane fino alla fine della frazione, con gli attacchi che riescono molte volte a sfruttare il vantaggio per il 22-20 che chiude i primi 10′. L’ingresso di Doellman e i punti di Ivanovic provano a dare nuova spinta al Buducnost, ma Gomes e Forray rispondono da fuori con le triple che tengono il conto aperto (29-32); gli ospiti sembrano giocare la frazione con un ritmo superiore, ma i bianconeri trovano sempre la replica pronta con Shields, Forray e Hogue. Gordic prova a spingere i suoi, ma all’intervallo Trento è ancora in gioco con solo 5 lunghezze di margine (41-46).

Al rientro in campo è Ilic a tenere i due possessi di margine per i suoi, ma stavolta Trento cambia completamente passo: Sutton e Hogue si caricano la squadra sulle spalle e con un 7-0 ripristinano il vantaggio Dolomiti; il timeout di Dzikic serve a ben poco, poichè il duo americano e la difesa italiana limitano le chance offensive degli slavi, che scivolano sul 61-52. Ancora Ivanovic prova a far rialzare la testa ai suoi, ma Sutton risponde prontamente per il 64-57 che apre l’ultimo quarto. Trento prova a fare la sua partita, ma le triple della formazione di Podgorica, con Gordic a guidar la truppa, ripristinano il pareggio a quota 69; Gutierrez e Forray provano a ridare alla compagine di casa il comando della gara, ma le giocate di D.Nikolic ripristinano il distacco a una sola lunghezza sul 78-77. Trento trova il +3, poi Gordic pareggia dalla lunetta a quota 82; Landry e Gordic hanno nelle mani i punti per chiudere il conto, ma falliscono: si va all’overtime!

Forray ripristina il vantaggio bianconero, Landry tiene in gara la compagine montenegrina sull’87 pari; il tecnico di Ivanovic e ancora il lay-up di Forray valgono il 92-87 a poco più di 90” dal termine. Forray regala il +5, ma ancora una volta tocca a Gordic riacciuffare gli avversari sul 94 pari; Shields sbaglia, ma un errore sul cronometro non riesce inizialmente a determinare la validità del canestro di D.Nikolic: il canestro alla fine non è valido, si va al secondo supplementare! Landry e la tripla di Sehovic danno il vantaggio agli ospiti, ma Franke tiene il controllo per i suoi sul 101-102; Gordic scrive +3, Flaccadori accorcia a -1, poi stavolta Gordic sbaglia e sul ribaltamento Shields segna il sorpasso a 1” e 3 decimi. Sull’ultima azione però Gomes commette fallo su D.Nikolic, che è glaciale dalla lunetta: finisce 105-106.

Trento: Franke 4, Sutton 15 (+11 rimb), Silins 3, Forray 24, Conti ne, Flaccadori 4, Gutierrez 13, Gomes 11, Hogue 15, Lechthaler, Shields 16

Podgorica: Ivanović 20, Sehović Suad 11, Doelmann 3, Barović 8, Sehović Sead, Starovlah NE, Gordić 23, Ilić 6, Z.Nikolić 2, Gibson 12, Landry 7, D.Nikolić 15

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.