Treviglio cuore e carattere: battuta anche la Pasta Cellino Cagliari al PalaFacchetti

Serie A2 Recap

REMER TREVIGLIO – PASTA CELLINO CAGLIARI 91-84
(25-20/24-21/12-15/30-28)

Non passa neanche la Pasta Cellino Cagliari al PalaFacchetti, con la Remer Treviglio che centra la quinta vittoria casalinga consecutiva. I lombardi battono un’avversaria ostica e fanno un balzo avanti rispetto alla temuta zona playout.

Blu Basket inizia subito calda sul lato offensivo: Pecchia e Voskuil aprono al meglio il primo quarto dei locali e, nonostante le insidie di Keene e Stephens, la tripla di Marino vale la prima doppia cifra di vantaggio. Cagliari carbura piano, mantiene alto il ritmo e trova i canestri che servono per tenersi vicino. Pecchia e Marino in solitaria non bastano, il largo vantaggio si riduce con le bombe di Rullo e alla sirena è solo +5 Remer (25-20). Dincic e Palumbo proseguono il lavoro dei padroni di casa e rispondono a Turel, Allegretti e Keene, prima che Mezzanotte segni per il +10. La Academy è in difficoltà, segna ma non riesce a staccare a dovere, trovando opposizione dagli uomini di Vertemati. Solo in un occasione i ragazzi di Paolini si avvicinano prepotentemente al doppio possesso di distanza (parziale di 6-0), ma a “rovinare” la possibile rimonta è Emanuele Rossi con 4 punti importanti. La gemma finale di Keene dalla distanza manda le squadre negli spogliatoi (49-41).
Al ritorno in campo il ritmo sembra calato e le due squadre si mostrano più pazienti e meno incisive. Dopo due minuti di errori, Keene e Bucarelli riaprono la gara e portano gli ospiti sul -4. Marino e Voskuil cercano di fare da argine ai tentativi avversari, ma i rossoblù vedono uno spiraglio più chiaro azione dopo azione e, tra le difficoltà, si affidano ai due lunghi Allegretti e Stephens, necessari al posto giusto al momento giusto; la tripla di Rullo chiude il break di 3-9 e porta a sole due lunghezze la Pasta Cellino. L’ultimo canestro della frazione di Pecchia, nata da un errore dello stesso classe ’90 degli isolani, allunga il vantaggio alla sirena e forse ridà luce alla spenta compagine lombarda (61-56). Al contrario del quarto precedente, gli ultimi 10 minuti sono intensissimi e densi di punti (58 in totale). Treviglio trova ancora la doppia cifra di vantaggio dalla coppia Pecchia-Voskuil, ma Cagliari è convinta di poter agganciare gli avversari e si affida al solito duo Keene-Rullo per rosicchiare qualche punto. Easley e Planezio prima, Voskuil e Marino poi, i padroni di casa accelerano prepotentemente nonostante le insidie avversarie; sul +8 però sono ancora Keene e Rullo a fare la voce grossa, con 9 punti pesantissimi e una precisione chirurgica dall’arco e dalla lunetta. La lucidità dei sardi vacilla nel minuto finale e ai lombardi basta la precisione ai liberi per decidere una gara difficile. Alla sirena è ancora festa al PalaFacchetti, l’ennesima in questa stagione (91-84).

REMER TREVIGLIO punti: Palumbo 6, Marino 21, Voskuil 21, Planezio 7, Pecchia 11 (+10 rimb.), Easley 9, Dincic 5, Rossi 7, Mezzanotte 2

PASTA CELLINO CAGLIARI punti: Keene 27, Allegretti 7, Bucarelli 2, Ebeling 0, Rullo 22, Matrone 3, Turel 7, Stephens 16, Rovatti n.e.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.