Treviso non molla mai, Watt e Daye nel finale regalano il successo a Venezia

Home Serie A Recap

Umana Reyer Venezia – De’ Longhi Treviso 79-73

(25-23, 13-14, 15-14, 26-22)

La Reyer torna al successo dopo i due KO contro Virtus Bologna e Cantù, lo fa vincendo il match contro Treviso davanti al proprio pubblico al termine di una vera e propria battaglia: alla fine Chappell, miglior marcatore, e i canestri decisivi di Watt e Daye tramortiscono definitivamente una De’ Longhi mai doma. Due punti importanti per mantenersi in zona Playoff, per Treviso invece primo stop dopo due vittorie di fila.

Fin dai primi minuti è una gara molto equilibrata, quella tra Venezia e Treviso: due attacchi molto prolifici danno spettacolo al Taliercio, da una parte Logan e un attivissimo Almeida, dall’altra Bramos e Daye da oltre l’arco. Due canestri da sotto di Amedeo Tessitori portano gli ospiti in vantaggio di 1, a chiudere la prima frazione è però una tripla di Cerella per il 25-23. Anche nel secondo quarto le due formazioni si rispondono colpo su colpo, Venezia trova il +3 con due liberi di Chappell, ma Treviso trova nuovamente il modo di mettere la testa avanti con una tripla di Almeida: il primo tempo è chiuso da un recupero più canestro dell’ex Cantù e Brindisi e da una serie di errori offensivi da entrambe le parti, 38-37.

Con tre tiri liberi di De Nicolao ad inizio secondo tempo la Reyer trova il massimo vantaggio di +4, la risposta di Treviso è un break di 0-10 nel quale brilla Isaac Fotu, autore di 6 punti consecutivi. I lagunari si riportano subito sotto e anche avanti grazie a Watt, il terzo periodo si conclude con una serie di sorpassi e controsorpassi che alla fine non cambiano la sostanza: 53-51 Venezia al 30′. I padroni di casa toccano il +6 in apertura di quarto quarto con le triple di Chappell e Cerella: Venezia si mantiene in vantaggio per tutta la frazione, ma Treviso non demorde e rimane comunque a contatto, arrivando al massimo a -2. Watt e Stone firmano il nuovo +6 a un minuto e mezzo dalla fine, Daye poco dopo chiude ogni discorso con la tripla del 79-73.

Venezia: Stone 8, Bramos 7, Tonut NE, Daye 14, De Nicolao 11, Filloy, Vidmar 4, Chappell 18, Mazzola, Pellegrino NE, Cerella 7, Watt 10.

Treviso: Tessitori 8, Logan 6, Alviti 3, Nikolic 14, Almeida 11, Parks 4, Imbrò 8, Chillo 5, Uglietti 2, Fotu 12.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.