Treviso non sbaglia niente, Treviglio asfaltata e finale raggiunta

Home Serie A2 News Recap

REMER TREVIGLIO – TREVISO BASKET 57-78

(22-28; 12-14; 8-17; 15-19)

La De Longhi Treviso vince con merito gara4 e raggiunge l’Orlandina nella finale dei playoff di A2, dopo aver condotto dal primo istante il match contro una Remer Treviglio semplicemente da applausi per la stagione disputata. Ottimo primo tempo di Uglietti per Treviso, poi nelle poche difficoltà della ripresa ci han pensato Logan e Burnett a chiudere la contesa. Per Treviglio ennesima prestazione fantastica di Pecchia, un buon Nikolic mentre Borra e Roberts sono stati totalmente fuori dal match. Ora ci sarà una finale  di altissimo livello da vivere, dove forse Capo parte favorita, ma questa Treviso è dura a morire.

Ottima partenza di Treviso che trova subito 5 punti con Alviti e Burnett, ma Treviglio risponde subito con un controparziale di 9-0 con Nikolic super protagonista; gara che si gioca in un clima infernale (anche per la temperatura elevata), Imbrò trova un 2+1 che vale l’8-9, e poi Uglietti replica con la bomba del controsorpasso De Longhi. Logan rimette piede sul parquet dopo 20 giorni d’assenza, ma è Pecchia a prendersi la scena con un and-one di pura aggressività che vale il pareggio a quota 14. Treviso però è nettamente più concentrata che gara 3, sempre Uglietti ne trova altri 5 e Vertemati ferma tutto con i suoi nel primo momento di difficoltà dell’incontro. Palumbo spara subito la bomba, ma Uglietti lo replica per il 24-19 esterno, Pecchia infila due liberi ma Tessitori è abile nell’ultimo possesso a inchiodare il 28-22 di fine parziale. Treviso è super aggressiva, trova subito un 6-0 di parziale con Alviti protagonista e scappa sul +12, poi la gara vive una fase di confusione estrema da ambo le parti, tanti errori e nonostante un rassicurante 34-24 Menetti ferma il gioco per ragionarci sopra. Ne trae benificio però la Remer, 5-0 di Reati che la riporta sotto solo di 5 lunghezze, e Menetti stavolta il gioco lo ferma per placare il parziale orobico. Logan trova la tripla da gran campione, Tessitori lo imita e 40-29 Treviso, ma la Remer ha un cuore pazzesco e non demorde, Caroti finalmente trova i primi punti del suo match e sono solo 6 le lunghezze di differenza. Tessitori infila due liberi e manda tutti all’intervallo sul 42-34 Treviso. 5-0 Treviso in apertura e +13 che sembra tagliare le gambe alla Remer, attacco trevigliese che ogni azione cozza contro l’arcigna difesa degli uomini di Menetti, e sul 49-34 Vertemati ferma tutto per provare a trovare qualche controffensiva per i suoi, che sembrano essere allo sbando. Treviso non si ferma, Logan spara una bomba delle sue per il +20 De Longhi, poi piccola reazione Remer con Pecchia e Reati ma è solo 40-57. Logan trova un canestro di gran classe dei suoi e al 30′ Treviso in totale controllo sul 59-42. Reazione trevigliese a inizio ultimo periodo, D’Almeida e le bombe di Pecchia danno un mini parziale che riporta sul 52-63 i padroni di casa, e Menetti vede la difficoltà rimettendo in campo Logan e Tessitori, ma a smorzare l’inerzia è la bomba di un Burnett ritrovato per il +13 biancazzurro. Logan dimostra perchè è un giocatore di categoria superiore, bomba che spezza le gambe, 71-53 e Vertemati ferma il gioco, quando la gara ormai sembra definitivamente chiusa. Da qui in poi le emozioni sono poche, Treviso amministra e meritatamente si conquista la finale, ma Treviglio esce tra le ovazioni del suo pubblico per una stagione che definire immensa è riduttivo. Il match termina col punteggio di 78-57.

TREVIGLIO: Pecchia 16, Nikolic 10, Reati 6, Caroti 12, Palumbo 7, D’Almeida 4, Tiberti, Roberts, Borra 2

TREVISO: Tessitori 11, Logan 11, Burnett 12, Sarto, Alviti 8, Saladini, Barbante 2, Imbrò 8, Chillo 10, Uglietti 11, Severini 5

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.