Treviso vince e convince: battuta Imola nel posticipo del mercoledì

Home Recap Serie A2

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – ANDREA COSTA IMOLA BASKET 89-70

(22-12; 25-27; 23-12; 19-19)

Pronti, via e TVB parte subito in quarta con una tripla dell’ex di turno Alviti e due canestri dalla media distanza di Burnett e Lombardi. La risposta degli ospiti non si fa aspettare e infatti rispondono subito l’ex Ferentino Raymond e Magrini (7-5 dopo i primi 4 minuti di gioco). La difesa della De’ Longhi alza l’intensità e fa commettere infrazione di 24” ai biancorossi, che però non demordono e trovano due canestri di fila prima con Simioni e poi sempre con Magrini (canestro + fallo).
Lombardi è in palla e segna ancora dalla lunga distanza il canestro del +4 Treviso; per Imola è sempre Raymond ad accorciare le distanze ma Alviti non ci sta e con un gioco da tre punti incrementa il suo bottino personale con 8 punti in 8 minuti, prima di andare a rimbalzo e servire l’assist a Lombardi che schiaccia di prepotenza il 19-12 per TVB.
Coach Menetti manda in campo forze fresche, ed è proprio la tripla di Antonutti servito da Uglietti a chiudere il primo quarto sul risultato di 22-12 per i padroni di casa.

È Lorenzo Uglietti il primo marcatore del secondo quarto, grazie a una bomba da posizione centrale. I romagnoli però non demordono e accorciano con Simioni e Crow (25-16 al 12’).
Capitan Antonutti fa 2/2 dalla lunetta, ma i biancoazzurri concedono qualcosa in più sotto le plance e Imola accorcia le distanze con 4 punti di fila di Robert Fultz. Maalik Wayns si sblocca da oltre i 6,75, realizzando due triple consecutive, seguito dall’ex Fortitudo Fultz che risponde con la stessa arma. Al 16’ TVB conduce per 34-28.
Sembra che il numero 5 della De’ Longhi e il play di Imola abbiano ingaggiato un duello personale: sono loro, infatti, i migliori marcatori della seconda frazione di gioco per le rispettive formazioni.
L’ex Joventut Badalona sembra indemoniato e concretizza un gioco da 3, per Imola è ancora Crow – con l’aiuto del tabellone – a tenere sotto i suoi. Le due squadre vanno alla pausa lunga sul risultato di 47-39 per TVB.

TVB rientra in campo con la giusta concentrazione e cattiveria, così come dimostrano due entrate di Wayns e la schiacciata di Lombardi che vale il +11. Fultz fa 1/2 dalla linea della carità, Davide Alviti la piazza dall’angolo servito ancora benissimo dal play/guardia USA di TVB (4° assist per lui finora) che poi va nuovamente in terzo tempo per il suo 16esimo punto personale.
La bomba di Erik Lombardi costringe coach Di Paolantonio a chiamare time-out (60-42 a 24’42”). Tessitori, fresco dal rientro dopo la chiamata con la Nazionale, è già alla seconda stoppata, questa volta su Rossi, e poi serve Burnett che appoggia il canestro che vale il +20 per la compagine trevigiana. Si accende anche Dominez Burnett con la sua seconda tripla, per Imola risponde Bowers dalla media. Non c’è un attimo di tregua e al festival dei canestri si aggiungono anche Chillo, Antonutti e Uglietti. L’ingresso del giovane Sarto per un positivo Burnett sigilla il terzo quarto sul 70-51 per TVB.

Imola parte fortissima al ritorno sul parquet: Montanari, Simioni e Crow realizzano il parziale di 0-6 che convince coach Menetti a chiamare minuto per schiarire le idee ai suoi (70-58 a 32’40”). Rossi è l’ultimo ad arrendersi per Imola e porta i suoi a -10, ma è ancora una volta Wayns con la sua terza bomba a fare la voce grossa, seguito poi da capitan Antonutti. Dalla linea della carità Simioni sbaglia entrambi i liberi a sua disposizione, mentre dall’altro lato Burnett concretizza ben 4 contropiedi nel migliore dei modi, portando la De’ Longhi all’85-67 quando mancano poco più di 3 minuti alla fine del match. Coach Menetti richiama in panchina Wayns, acclamato da tutto il Palaverde (19 punti e 5 assist per lui) che riconosce la sua miglior prestazione da quando indossa la maglia della De’ Longhi TVB. Nonostante il consistente vantaggio e il fatto che manchino meno di due minuti, Treviso non abbassa l’intensità, come dimostrato da Chillo che buttandosi a terra serve l’assist per il 16esimo punto personale di Lombardi (5/5 da 2 e 2/3 da 3 per lui). È proprio l’ex Alviti, colui che aveva inaugurato il match, a chiudere le danze con la schiacciata dell’89-70 che vale la quinta vittoria consecutiva per Treviso Basket.

DE’ LONGHI: Tessitori 3 (1/4, 0/1), Burnett 18 (6/7, 2/4), Sarto (0/1, 0/1), Alviti 13 (3/3, 2/4), Wayns 19 (4/5, 3/7), Antonutti 9 (2/3, 1/2), Imbrò 3 (0/2, 1/3), Chillo 4 (2/4 da 2), Uglietti 4 (1/1 da 3), Lombardi 16 (5/5, 2/3). N.e.: Tomassini, Barbante. All.: Menetti.

LE NATURELLE: Ndaw, Montanari 6 (2/5), Crow 14 (4/7, 1/4), Witshire, Fultz 13 (2/2, 2/6), Bowers 2 (1/4, 0/2), Rossi 13 (5/7 da 2), Simioni 6 (3/5, 0/2), Raymond 10 (3/6, 1/1), Magrini 6 (2/2, 0/2). All.: Di Paoloantonio

Fonte: ufficio stampa Treviso Basket

Foto: Foto Michele e Riccardo Gregolin, Treviso Basket

  • 9
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.