Triche si infiamma nei minuti finali, Capo d’Orlando sbanca il parquet di Bergamo

Home Serie A2 Recap

AZIMUT BERGAMO – BENFAPP CAPO D’ORLANDO 77-82

(25-30; 23-17; 17-16; 12-19)

Grande vittoria per Capo d’Orlando che trascinata dalla coppia Triche (21 punti e 7 assist) Parks (23 punti e 7 rimbalzi) espugna il parquet di Bergamo. Triche si scatena nell’ultimo quarto, grazie a due sue bombe filate gli ospiti riagganciano gli orobici e piazzano il sorpasso che poi risulterà decisivo. Non bastano a Bergamo i 27 punti e 16 rimbalzi di un immenso Roderick. Ora Bergamo e Capo d’Orlando si trovano a pari merito in terza posizione con 26 punti.

Non basta a Bergamo un clamoroso Roderick da 27 punti e 16 rimbalzi

Bergamo parte forte sulle ali dei suoi americani, Roderick e Taylor indicano la via ai gialloneri per il primo allungo di giornata (9-4), ma Capo d’Orlando non sta a guardare e nel giro di 120 secondi piazza il controparziale: sono Triche e Bellan a suonare la carica, gli uomini di Sodini in un batter d’occhio prendono la testa della partita con un parziale di 11-0 costringendo coach Dell’Agnello a fermare la gara (15-9). Bruttini fa la voce grossa sotto i tabelloni, dall’altra parte Roderick carica di falli gli orlandini e Bergamo torna nuovamente in partita: dopo i primi 10 minuti di gioco gli ospiti sono avanti sul 30-25.

Parks realizza dalla lunga distanza per il nuovo +8 ospite, si alza l’intensità difensiva e calano le percentuali dal campo, Capo d’Orlando rimane stabilmente sul +8 per più di 3 minuti, Bergamo risolleva la china a metà secondo periodo e, trascinata da Fattori e Sergio, torna a contatto. Sul 43-42 ospite è questa volta Sodini a fermare la gara con il minuto di sospensione. Si va al riposo lungo con Bergamo che conduce sul 48-47.

Taylor segna da tre punti, Bergamo prova a decollare ma Capo d’Orlando non ne vuole sapere, Parks e Triche riportano gli orlandini sul -1, sarà proprio l’americano in maglia n°11 a riportare avanti gli ospiti nel punteggio con un canestro da oltre l’arco (58-56); Roderick impatta nuovamente sul 58 pari, seguono 3 minuti di perfetto equilibrio e le due squadre vanno all’ultimo mini riposo 65-63 Bergamo dopo il bel canestro di Zugno.

L’ultimo quarto procede sulla falsa riga del finale di terzo periodo, l’equilibrio la fa da padrone, le due squadre segnano pochissimo, Bergamo prova a scappare lanciandosi sul +5 (73-68), ma da qui in poi l’attacco orobico si inceppa, per più di 4 minuti nessuna delle due formazioni riesce ad andare a canestro, continuando a sbagliare con brutti tiri da oltre l’arco sullo scadere dei 24 secondi. E’ Triche a risuonare la carica per gli ospiti, l’americano segna due bombe consecutive che ridanno ossigeno a Capo d’Orlando, il parziale ospite continua (8-0) e gli uomini di Sodini piazzano il sorpasso: Bergamo non ne ha più, negli ultimi secondi i padroni di casa hanno la possibilità di impattare ma Casella e Roderick sbagliano da oltre l’arco, Capo d’Orlando si aggiudica la vittoria sull’82-77.

BERGAMO: Taylor 17+5ast, Benvenuti 9, Sergio 6, Casella 4, Roderick 27+16rim, Zucca 3, Fattori 6, Bedini NE, Piccoli NE, Augeri NE, Zugno 5

CAPO D’ORLANDO: Triche 21, Parks 23+7rim, Lucarelli 14+9rim, Bellan 5, Murabito NE, Laganà 5, Neri 0, Mei 3, Bruttini 11+11rim

  • 20
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.