Trieste – Avellino: le parole di Dalmasson, Scavone, Knox e Vucinic nel post partita

Serie A News

Di seguito le parole del coach giuliano Eugenio Dalmasson, del presidente dell’Alma Luigi Scavone e dell’atleta triestino Justin Knox, oltre al quelle del coach degli irpini Nenad Vucinic rilasciate in sala stampa dopo la schiacciante vittoria di Trieste contro Avellino per 110-64. 

Coach Dalmasson: “Siamo stati bravi a capire la difficoltà del match ed a mettere immediatamente sul parquet la necessaria grinta e voglia, contro un’avversaria forte: questo rispetto verso di loro ci ha fatto costruire una partita del genere, togliendogli fin da subito la speranza di rivalsa. La nota più lieta è l’approccio con cui siamo entrati in campo, accettando la sfida e giocando con grande coraggio: dopodiché, la partita è stata relativamente facile, per cui complimenti alla squadra per quello che ha fatto nella prima parte di gara. Poi, ogni giocatore entrato in campo ha dato ulteriore slancio a questa situazione e ciò ci ha permesso di tenere quaranta minuti a questi livelli: credo poi che il fatto di aver perso pochi palloni sia dettato dall’alto livello di concentrazione con cui siamo scesi sul parquet, noi di solito dobbiamo tenere conto di un certo numero di palle perse perchè giochiamo in velocità e teniamo ritmi alti, ma stiamo lavorando anche per limare questo dato”.

Luigi Scavone: “Come sapete non parlo mai, perchè lascio questo compito al mio coach, che con mia grande soddisfazione e gratitudine sta portando questa squadra a livelli professionistici di tutto rispetto. Avellino è uno dei team favoriti della Lega, ma oggi abbiamo dimostrato di poter fare risultato contro chiunque, grazie al lavoro che stanno facendo la squadra e lo staff tecnico. Colgo l’occasione per fare gli auguri di buone feste a tutta la città di Trieste, ai tifosi, alla società e dico che le nostre aspettative, anche quest’anno, vanno al di là delle aspettative iniziali. Auguri di cuore a tutti e buon Natale”.

Justin Knox: “Abbiamo fatto una grande partita, volevamo attaccare l’area ma ovviamente Ndiaye è un grande stoppatore e spesso i nostri pick ’n roll si sono risolti con dei tiri dalla media distanza. Devo dire che la squadra è stata brava a trovarmi al momento giusto: io ho fatto la mia partita, ma il merito è certamente dei miei compagni che mi hanno passato la palla. Sul fatto legato alla grande differenza di rendimento nelle partite in casa e trasferta, dobbiamo focalizzarci sul migliorare nei match esterni ma è una cosa di cui parliamo sempre, dopo le gare. La trasferta di Reggio Emilia sarà una bella sfida per noi, dopo aver vinto in questa maniera contro Avellino”.

Infine il commento dell’head coach biancoverde Vucinic:

Prima di tutto complimenti a coach Dalmasson e all’Alma Trieste per l’ottima performance e per aver conquistato la vittoria. La nostra partita è stata, invece, disgustosa e dobbiamo pensare immediatamente a come poter rimediare: non è tanto la sconfitta in sé per sé, quanto il modo in cui è arrivata. è difficile fare qualsiasi tipo di commento dopo una prestazione del genere e dopo aver perso con uno scarto di 46 punti: abbiamo fallito in tutti gli aspetti del match. Non abbiamo messo intensità difensiva, mentre in attacco abbiamo preso pessime decisioni, che ci hanno portato a segnare solo 64 punti: è imbarazzante e dobbiamo risalire alle ragioni che ci hanno portato a giocare in questo modo. Siamo la stessa squadra che qualche settimana fa ha vinto partite difficili convincendo, dobbiamo analizzare bene la partita di stasera e da domani si ricomincia“.

Fonte: Uffici Stampa Pallacanestro Trieste & Scandone Avellino

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.