Trieste-Casale Monferrato: le parole di Praticò, Bowers e Ramondino dopo gara 1

Serie A2 News

La Pallacanestro Trieste 2004 si aggiudica gara 1 delle finali play-off della Serie A2 battendo la Junior Casale con il punteggio di 83-79. Nel post partita sono intervenuti in sala stampa per commentare la gara l’assistant coach dell’Alma Matteo Praticò, il giocatore dei giuliani Laurence Bowers e il coach della Novipù Marco Ramondino. Di seguito le loro dichiarazioni.

Praticò: “Complimenti a coach Ramondino e Casale che hanno fatto una partita eccezionale, veramente tantissimi complimenti a loro che hanno cercato di limitare il nostro contropiede ed hanno chiuso l’area in maniera egregia. Noi dobbiamo essere più cinici e non commettere gli stessi errori di questa partita in gara 2, anche se siamo stati bravi a ripartire dopo lo svantaggio ed è emersa la nostra grande voglia di vincere. Per vincere anche martedì dovremmo essere più aggressivi sotto canestro in entrambi i lati del campo. Blizzard sta facendo degli incredibili play-off e sappiamo quanto sia importante per la Junior. Dobbiamo cercare di limitare Casale a rimbalzo, questa deve essere una delle nostre priorità. Trieste è una squadra costruita tre anni fa e tutti i giocatori che abbiamo non sono molto abituati a questo tipo di partite, come invece lo sono Green e Bowers, che siamo stati bravi a portare a Trieste. Probabilmente senza Tomassini la Novipù opterà più spesso per la zona, ma spero che riuscirà a recuperare per martedì per non intaccare lo spettacolo. Le differenze emerse da questo match però sono altre.”

Bowers: “Casale è la prima squadra ad Ovest e sapevamo che non sarebbe stato facile. Abbiamo però dimostrato di avere grande capacità di reazione e poi abbiamo anche realizzato dei buoni tiri e giocato con tanta intensità in difesa. Dobbiamo essere pronti anche in gara 2, giocare di squadra e proteggere l’Alma Arena da coloro che la vogliono violare. Non ho voluto forzare nella prima parte di gara e ho cercato di sfruttare a mio favore il fatto che loro sono molto fori fisicamente sotto le plance, soprattutto Cattapan e Marcius, cosa che io non sono. Ho così avuto la possibilità di segnare molto dalla distanza e fortunatamente molti tiri sono entrati. Spero di ripetermi sugli stessi livelli anche martedì. Spero che Tomassini stia bene e che martedì possa giocare contro di noi, che dobbiamo essere uniti e giocare l’uno per l’altro, perché siamo difficili da battere se lo facciamo. Se giochiamo individualmente, invece. non siamo una buona squadra e lo sappiamo. Siamo arrivati alle finali e dobbiamo farcela, dobbiamo vincere.”

Ramondino: “Complimenti a Trieste per la gara disputata. Questa è stata una partita di grande intensità, noi siamo andati in crescendo e abbiamo avuto un buon atteggiamento soprattutto quando Trieste ha provato a fare piccoli strappi e ha provato a ricucire il gap giocando in maniera ottimale. Sicuramente sulla sconfitta pesa il punto di vista tecnico, soprattutto l’esecuzione offensiva è stata insufficiente e questo non ci ha permesso di vincere all’Alma Arena. Noi dobbiamo giocare con più precisione, perché abbiamo pagato molto il momento di sbandamento alla fine del secondo quarto. Questo è stato causato dalle palle perse che sono poi risultate fatali perché non siamo stati in grado di contenere l’Alma e il suo contropiede. Dalle palle perse nascono smpre concretamente dei punti per i nostri avversari. Non so come stia Tomassini, ma comunque vada per gara 2, che ci sia o non ci sia, abbiamo i giocatori adatti per sostituirlo, quindi sotto con la prossima partita poiché chiunque scenderà in campo darà il meglio di se stesso.”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.