Trieste espugna anche Imola e chiude l’anno con una vittoria, Final Eight assicurate per i giuliani

Serie A2 Recap

ANDREA COSTA IMOLA – ALMA TRIESTE 69 – 85

(19-22; 15-24, 17-14, 18-25)

Ph. Andrea G. Costa
Ph. Andrea G. Costa

Quintetti: 

Imola: Tassinari, Maggioli, Hassan, Norfleet e Hubalek

Trieste: Parks, Green, Prandin, Pecile e Da Ros

Assenze: 

Coach Ticchi non avrà il roster al completo per questa partita e dovrà fare a meno di Travis Cohn, fermo ai box per infortunio; mentre coach Dalmasson avrà a disposizione tutti i giocatori per questa gara.

Stato di forma: 

Imola si presenta a questa partita dopo la vittoria ottenuta in trasferta sul campo di Forlì, mentre nel turno precedente aveva perso in casa contro Piacenza.

Trieste, invece, arriva a questa partita dopo la roboante vittoria ottenuta in casa contro Jesi, mentre nel turno precedente non aveva giocato a causa dell’indisponibilità del campo di Ferrara.

Scelta tattica: 

Imola manovra con Norfleet e Prato, che portano palla nella metà campo d’attacco. La soluzione più cercata dall’Andrea Costa è la palla in post basso per Maggioli o Borra, che cercano due punti facili o uno scarico per Hubalek. Il ceco cerca un tiro da tre o un canestro facile avvicinandosi al pitturato. Norfleet però non disegna anche la soluzione personale, soprattutto con una penetrazione a canestro. Difesa subito aggressiva quella di Imola, che però poi a poco a poco perde d’intensità.

Trieste fa partire l’azione con Bossi o Prandin al suo posto e cerca subito Green e Parks per un canestro facile sfruttando l’atletismo dei due americani. Ottima la circolazione di palla dell’Alma, che fa passare diversi palloni anche tra le mani di Da Ros e Cittadini che ricevono per uno scarico o per giocare da soli sotto canestro. Anche il resto della squadra però è sono presente in questa partita e questo fa la differenza per i giuliani. Difesa, come sempre, molto alta e subito aggressiva.

La gara:

Imola parte forte con un 4-0 di parziale firmato da Ranuzzi e Norfleet. Per Trieste, invece, i primi punti li segna Green da tre. Ancora Imola fa +2 con Maggioli, ma Green e Parks pareggiano la gara per l’Alma. Dopo un lungo batti e ribatti tra le due compagini, con Trieste che prova a scappare con Parks e Green e Imola che si tiene in partita grazie a Hubalek, è la squadra ospite che allunga il proprio vantaggio. Da Ros e Prandin, infatti, portano a +5 l’Alma, ma l’Andrea Costa chiude il quarto sotto solo di tre punti grazie a Borra. Nel secondo quarto, dopo un tecnico fischiato a Ticchi nei primi minuti di gara, Cittadini porta da solo Trieste fino al +8. Poi Baldasso fa anche +10 e Imola soffre. Dopo i due punti di Borra, ancora l’Alma vola con Prandin a +12. Hubalek e Norfleet cercano di far rimontare l’Andrea Costa, portandola a -8. Poi dopo il +10 firmato da Da Ros, ancora Imola si rifà sotto con Maggioli e Norfleet e arriva fino al -6. Trieste però non molla e nel finale del quarto con Coronica e Bossi vola di nuovo a +12. Il primo tempo si chiude così sul 34-46.

Niente da fare per coach Ticchi e Imola, che presa dal troppo nervosismo si vede sconfiggere da Trieste.
Niente da fare per coach Ticchi e Imola, che presa dal troppo nervosismo si vede sconfiggere da Trieste.

Al rientro in campo Green va subito a segno per l’Alma, ma Ranuzzi e Norfleet accorciano poi le distanze per i padroni di casa fino al -10. Hubalek poi porta anche a -8 l’Andrea Costa, ma Green toglie le castagne dal fuoco per Trieste. Imola però non demorde e ancora con Hubalek e Maggioli torna a -6. Bossi però non ci sta e con la tripla riporta a +9 l’Alma. Trieste esce bene dalla nuova sfuriata di Imola e dopo il canestro di Maggioli trova nel finale del periodo le triple che la riportano a +10. Nell’ultimo quarto Borra riporta ancora in partita Imola, ma Bossi spara ancora da tre e l’Alma torna a +10. La triple di Ranuzzi però riaprono ancora la gara e l’Andrea Costa si rifà sotto pericolosamente fino al -2 dopo i due punti di Prato. Capitan Coronica allora tira fuori dal cilindro la tripla che mette l’Alma a +5, ma ancora Ranuzzi sempre da tre riporta nuovamente a -2 Imola e la gara torna in bilico. Pecile però con due favolose azioni rimette a +9 Trieste, inoltre coach Ticchi si fa espellere per proteste. L’Alma torna così a +10, ma Imola ci crede ancora. Green e compagni, tuttavia, tengono duro e Trieste riesce ad allungare e a portare a casa la vittoria. Finisce con l’Andrea Costa che perde anche Hubalek per espulsione e chiude con uno scarto di 16 punti la partita. Punteggio finale 69-85.

Svolta della partita:

Dopo la rimonta di Imola fino al -2, la partita cambia grazie al +9 con cui l’Alma riesce ad allungare nuovamente il suo vantaggio a metà dell’ultimo quarto. Vantaggio che poi le consentirà di vincere la gara.

Migliori in campo: 

Non basta l'ottima prova di Pecile a Trieste per vincere a Matera.
I triestini Pecile e Coronica trascinano la loro Trieste alla vittoria contro Imola.

Imola: Alex Ranuzzi, l’ex Siena ci prova in ogni modo a trascinare Imola alla vittoria ma le sue triple non bastano. Chiude con 20 punti.

Trieste: Andrea Coronica e Andrea Pecile, i due “muli” triestini ci mettono grinta e cuore in questa partita e con i loro punti risultano decisivi per la vittoria dell’Alma. 10 lo score finale del capitano e 7 quello di “Sunshine”.

Peggiori in campo: 

Imola: Giampiero Ticchi, sicuramente il peggiore di questa partita è il coach dell’Andrea Costa, che si fa espellere nel momento migliore della sua squadra e condiziona di fatto il match.

Trieste: l’intera squadra giuliana merita la sufficienza in questa partita giocata con grinta e determinazione.

Tabellini: 

ANDREA COSTA IMOLA: Tassinari 2, Cai ne, Maggioli 7, Wiltshire ne, Borra 9, Ranuzzi 20, Prato 8, Preti 0, Hassan 1, Norfleet 8, Hubalek 14, All. Ticchi;  RIMBALZI: 36 (Green 13); ASSIST: 11 (Da Ros 3); TIRI DA 2: 19/38; TIRI DA 3: 11/27; TIRI LIBERI: 14/22.

ALMA TRIESTE: Parks 9, Bossi 12, Coronica 10, Green 18, Ferraro ne, Pecile 7, Baldasso 5, Gobbato ne, Simioni 0, Prandin 7, Cittadini 5, Da Ros 12, All. Dalmasson; RIMBALZI: 37 (Maggioli 7); ASSIST: 5 (Hassan 2); TIRI DA 2: 22/47; TIRI DA 3: 4/12; TIRI LIBERI: 13/22.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.