Trieste-Fortitudo Bologna, le pagelle: Benzing e Frazier trascinano la “Effe”, per l`Allianz è sempre più notte fonda

Home Pagelle Serie A

All’Allianz Dome i padroni di casa di Trieste affrontavano la Fortitudo Bologna in un match delicatissimo per entrambe le compagini, vogliose di rivalsa. Alla fine a spuntarla sono stati gli ospiti per 85-77. Di seguito le pagelle del match.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE

Banks 5: l’ex di turno sente la partita e non è così preciso come solitamente accade. Brutta gara che non gli fa meritare la sufficienza, solo 12 punti non bastano poi a salvare la faccia.

Davis 6: partita di alti e bassi per l’americano di Lafayette, che però cerca come può di far recuperare i suoi. Chiude con 15 punti.

Alexander 4: si conferma ancora una volta un pesce fuor d’acqua. La sua gara dura, infatti, meno di cinque minuti, quanto basta per sbagliare praticamente qualsiasi cosa.

Konate 4,5: il fisico c’è ma manca, come spesso accade, la testa. I troppi falli sul groppone già nel secondo quarto ne sono la conferma, la sua partita di fatto finisce qui.

Deangeli S.V. : troppo pochi i secondi in campo per giudicare la sua partita.

Mian 5: undici minuti in campo in questa partita, ma pochissimi spunti degli di rilievo. Gli zero punti complessivi ne sono la conferma.

Delia 6: “sostituisce” egregiamente Konate facendo a sportellate sotto il canestro avversario e difendendo il suo. Si impegna e mette a segno diversi canestri. Chiude con 16 punti e 9 rimbalzi.

Campani S.V. : mai sul parquet in questa gara e quindi non valutabile.

Cavaliero 5: il capitano cerca sempre di essere l’ultimo a mollare, ma in questa partita affonda con la sua nave senza riuscire ad incidere.

Campogrande 5: qualche spunto di rilevo si vede, ma non è sufficiente per completare la rimonta e portare a casa la vittoria.

Grazulis 5,5: 8 punti e 7 rimbalzi in cascina, ma poca freschezza e diversi passaggi a vuoto.

Lever 6: buona partita per il lungo di Bolzano, sicuramente uno dei migliori dei giuliani. L’impegno è la sostanza ci sino come confermano  anche gli 11 punti e i 5 rimbalzi.

Coach Ciani 4,5: sembra palese che non sia più padrone della sua squadra, alla quale non riesce proprio più a dare una identità. La situazione si fa preoccupante in casa giuliana dopo 6 bruttissime sconfitte di fila. Che si arrivato il momento di cambiare?

FORTITUDO KIGILI BOLOGNA

Frazier 7,5: ottima prova in cabina di regia e buona precisione al tiro per l’ex Zielona che chiude con 18 punti e diverse giocate decisive.

Manna S.V. : mai sul parquet in questa gara e quindi non valutabile.

Aradori 7: sfrutta la sua esperienza per giocare una partita solida e senza sbavature, aiutando la sua squadra nei momenti giusti. Chiude con 17 punti.

Mancinelli S.V. : mai in campo in questa partita, ergo non giudicabile.

Durham 6: pochi minuti sul parquet, ma quando viene chiamato in causa fa il suo dovere.

Procida 5,5: non è al meglio della condizione e si vede, scende pochissimo in campo e quando lo fa non incide a dovere.

Benzing 7,5: sempre un dei più pericolosi per le aquile. Srutta fisicità è talento per mettere in seria difficoltà tutta la difesa giuliana con giocate spacca partuta. Sono 17 alla fine i suoi punti.

Feldeine 7: partita solida e sostanziosa. Segna 17 punti e non molla di un centimetro in tutta la partita.

Fantinelli S.V. : mai sul parquet in questa gara e quindi non valutabile.

Charalampopoulos 6,5: sotto le plance fa a sentire centimetri e fisicità facendo soffrire e non poco i lunghi dell’Allianz. 10 punti e 7 rimbalzi per lui a fine gara.

Borra S.V. : pochi i minuti in campo non sono sufficienti per giudicare la sua prova.

Coach Rajola 7: al contrario del loro collega lui e Martino sembrano, invece, aver dato finalmente una identità ben precisa al loro team. Questa Fortitudo lotta, corre e non molla mai, rimanendo così ancora in corsa per la salvezza dopo due vittorie nelle ultime quattro gare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.