Trieste implacabile da fuori, Pistoia sempre sul fondo

Home Serie A Recap

PISTOIA – TRIESTE 77-90

(22-24, 36-40, 61-65)

Occasione mancata di uscire dall’ultimo posto per Pistoia, che con Trieste conduce le danze solo nei primi minuti, venendo presto risucchiata dal bel gioco della banda Dalmasson, che vola via nel terzo quarto con Wright, Knox e con le triple di Sanders e poi consolida con un super Cavaliero, un killer, e con Peric negli ultimi minuti. Non c’è partita nel finale, due punti all’Alma, Pistoia si gode il buon esordio personale di Mitchell e il solito Peak.

Pistoia subito in campo con i due nuovi Odum e Mitchell, mentre Crosariol parte dalla panchina: un bel vedere per tre minuti il gioco biancorosso, con Auda, Peak e Mitchell che scavano il 10-2. Dura poco, perché Wright e Dragic per due volte sparano da fuori.Sul più uno ancora Mitchell allunga da fuori (19-14), ma ancora Wright e poi Peric trovano i canestri del 22 pari.Sanders dà il primo vantaggio a Trieste sul finire di primo quarto, poi è un buon Peric assieme a un contropiede di Sanders a costringere Ramagli al timeout sul 26-32.Bolpin accorcia, mentre Odum lascia il posto a Della Rosa senza aver convinto: Auda sbaglia un canestro da solo, Knox inchioda il 30-36 al 17′. Pistoia non cede, sprazzi di classe da Mitchell e Wright: Trieste all’intervallo è avanti 36-40.

Studio Fotografico Daniele Lenzi ————————- Foto di:

Pistoia vede materializzarsi l incubo nei primi cinque minuti del terzo: Wright scorrazza, Krubally sbaglia due tiri comodi e la tripla di Sanders vale il 41-51. Peak ci mette una pezza ma Knox punisce ancora da fuori (45-56), per il massimo vantaggio esterno. Servono cinque liberi a fila per riavvicinare Pistoia, con Peak e Mesicek, poi un canestro da lontano di Della Rosa porta Pistoia sul 56-61 e a quel punto è Crosariol a segnare il meno due che ridà coraggio. Trieste trova sulla terza sirena i punti del 61-65 con Fernandez, ma è Cavaliero il jolly che non ti aspetti: due bombe per aprire l ultima frazione (63-71), poi arriva la terza di Peric e per la ORiOra è meno 11.
Timeout disperato di Ramagli, Mitchell gioca da solo ma segna (sale a 17), ma Cavaliero e Peric sono implacabile e per i padroni di casa gli ultimi cinque appaiono al limite dell’impresa. Trieste gira la paa a meraviglia e quandoStrautins imbuca l’ennesima tripla, 70-81, scorrono già i titoli di coda.

Pistoia: Mitchell 18, Bolpin 5, Della Rosa 3, Peak 19, Krubally 13, Auda 8, Di Pizzo, Martini, Crosariol 5, Mesicek 5, Odum 1. All. Ramagli

Trieste: Coronica, Peric 14, Fernandez 4, Wright 14, Strautins 5, Cavaliero 11, Da Ros 2, Sanders 7, Knox 11, Dragic 11, Mosley 11, Cittadini. All. Dalmasson. 

Qui trovate le statistiche complete della gara.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.