Trieste non molla e riapre la serie: Cremona viene sconfitta in gara 3

Home Serie A News

ALMA TRIESTE – VANOLI CREMONA 91 – 86

(28-16; 19- 18; 28-28; 16-24)

All’Allianz Dome davanti al proprio pubblico la Pallacanestro Trieste si giocava il tutto per tutto, dopo aver perso le prime due partite della serie sul campo della Vanoli Cremona. Per la squadra di coach Sacchetti, invece, c’era la concreta possibilità di portarsi sul 3-0 e chiudere in modo definitivo i conti ed aspettare una tra Venezia e Trento (serie che prima di questa partita era sul 2-0) in semifinale. Alla fine a spuntarla sono proprio i padroni di casa che allungano la serie a gara 4 grazie ad un’ottima prova difensiva e ai punti di Dragic (26) e Cavaliero (16), mentre agli ospiti non bastano i 26 del solito Crawford e i 14 di Mathiang.

Daniele Cavaliero con 16 punti a referto è uno dei protagonisti di questa gara 3.

Mathiang sblocca la partita per Cremona, ma Dragic e Da Ros rispondono subito presenti e Trieste trova il vantaggio (+3). Ci pensa poi Knox a segnare anche il +5, per ben due volte, ma la Vanoli resta attaccata sfruttando Mathiang e Ricci. L’Alma però è carica, soprattutto Dragic, che con cinque punti in fila allunga il vantaggio dei padroni di casa fino al +8. Diener risponde presente con la tripla e la Vanoli nonostante qualche difficoltà si tiene in partita. Da Ros ci prova ancora, ma Mathiang e Cremona resistono, tenendosi a -5. Dragic però è in serata e con due bombe in fila allunga il vantaggio triestino a +11. Crawford e Ruzzier ci provano, ma Sanders e Mosley tengono a distanza l’Alma, che chiude sul 28-16 il primo quarto. Secondo periodo con Fernandez subito a a segno per il +15, ma Cremona accorcia subito con un parziale di 9-0, iniziato da Crawford e chiuso da Saunders, che vale il -6. Tocca allora a Peric e Wright prendere per mano Trieste, che risponde con un 8-0 di contro parziale che vale di nuovo il +12. Stojanovic ci prova, ma Wright e l’inossidabile Cavaliero vanno ancora a segno e il vantaggio aumenta a +14. Cremona prova a contenere i danni con Stojanovic e Mathiang, ma proprio allo scadere il pallone rubato da Sanders fissa il punteggio sul +13 per l’Alma. Il primo tempo termina così 47-34.

Drew Crawford, autore di 26 punti, non basta per vincere a Trieste in gara 3.

Al rientro in campo Crawford segna subito il -10 con una tripla, ma Dragic risponde con la stessa moneta. Tocca allora ad Aldrige infilare un’altra bomba, anche se la gioia dura poco, perché Da Ros e Dragic riportano Trieste a +15. Crawford non ci sta e la Vanoli accorcia presto a -11, ma Sanders e Dragic allungano nuovamente il vantaggio dell’Alma a +14. Saunders e Mathiang però lavorano ai fianchi (-11). Da Ros e Dragic non bastano e Cremona si riavvicina ancora con un parziale di 9-0. Questo porta principalmente le firme di Mathiang e Diener e in un battibaleno gli ospiti sono a -4. L’Alma ora soffre, ma è proprio il triestino Cavaliero a  togliere le castagne dal fuoco ai suoi con cinque punti vitali per rimettere a +9 i giuliani. Crawford ci prova ancora, ma sempre Cavaliero risponde alla grande e Trieste chiude così a +13 il terzo periodo. Ricci apre le danze nella terza frazione e la Vanoli sembra poter tornare, soprattutto dopo la tripla di Crawford, ma Peric e Strautins tengono a distanza i padroni di casa. Cremona però non ci sta, così Mathiang e Ricci la ravvicinano poi a -7. L’Alma resiste con la tripla di Sanders per il +10, ma ancora Ricci apre il nuovo parziale di Cremona che con un 8-0 torna prepotentemente in partita ad un minuto e mezzo dal termine (-2). Fernandez e Cavaliero sembrano poter salvare Trieste con il +5, ma Crawford a 30 secondi dal termine infila la tripla del -2 che tiene ancora tutto in bilico. Fernandez non sfrutta i liberi segnandone solo 1/2, stessa cosa accade a Crawford e Cremona resta a -1. Peric però è glaciale dalla linea della carità, la Vanoli non sfrutta il suo ultimo possesso e Cavalierto chiude i giochi dalla lunetta per il 91-86 finale che significa 2-1 nella serie.

ALMA TRIESTE: Wright 6, Da Ros 10, Sanders 10, Knox 4, Strautins 3, Mosley 2, Peric 8, Coronica ne, Cavaliero 16, Fernandez 6, Dragic 26, Cittadini ne;

Coach: Eugenio Dalmasson

VANOLI CREMONA: Diener 10, Saunders 8, Crawford 26, Aldrige 3, Ruzzier 2, Gazzotti ne, Ricci 13, Mathiang 14, Sanguinetti ne, Stojanovic 10;

Coach: Romeo Sacchetti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.