Trieste non si ferma e fa tre su tre: battuta anche Venezia all’Allianz Dome

Serie A Recap

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – UMANA REYER VENEZIA 76 – 69

(20-14; 20-17; 11-13; 25-25)

Una vera e propria sfida al vertice quella tra la Pallacanestro Trieste 2004 e la Reyer Venezia 1872 che si affrontavano sul parquet dell’Allianz Dome nel terzo incontro del Girone C della Supercoppa 2020. Alla fine a spuntarla sono i padroni di casa, bravi a tenere praticamente sempre in mano il pallino del gioco e a sfruttare la maggiore aggressività messa in campo, riuscendo nel terzo periodo a trovare anche il +13. Venezia, invece, è apparsa poco lucida e poco combattiva in certi frangenti della gara, cosa che alla fine ha portato alla sconfitta. Trieste vince e convince restando a punteggio pieno nel girone e prima in solitaria, in particolare grazie all’ex di turno Udanoh, autore di 18 punti e 6 rimbalzi, oltre a Fernandez e Doyle, che chiudono rispettivamente con 12 e 11 punti.  Agli ospiti, invece, non bastano i 14 punti a testa messi a segno dal terzetto Stone-Tonut-Chappel. Di seguito il racconto completo del match.

Ci pensa Chappel, con una tripla, a sbloccare subito la gara per Venezia, che prova a prendere subito in mano le redini del match. Trieste, però, non ci sta e in un lampo vola a +3 grazie a Udanoh e Henry. Tonut ci prova, ma sempre Udanoh tiene a distanza i padroni di casa, che restano a +4. La Reyer sembra in difficoltà, tanto che Upson trova anche il +6 per l’Allianz, ma torna poi sotto (-2) con Fotu e Daye protagonisti. Nel finale, tuttavia, Laquintana e Alviti allungano nuovamente le distanze e Trieste chiude a +6 il primo periodo. Nel secondo quarto tocca ancora a Laquintana e poi a Upson segnare per l’Allianz, che trova anche il +9. Venezia, però, non si scompone e con un 5-0 firmato Stone-Casarin torna presto in partita, spingendosi fino al -4. La reazione dei padroni di casa non è da meno: parte Udanoh con due punti e poi ci pensa Fernandez a chiudere il parziale di 7-0 che vale il +11. Tonut e Watt non bastano, i biancorossi chiudono le maglie in difesa e lo scatenato ex di turno Udanoh firma pure il +12. Solo nel finale del periodo la Reyer si scuote, prima con Fotu e Watt, poi con Chappell riuscendo a rientrare fino al -6. Fernandez e compagni, però, non ci stanno e si riportano sopra fino al +9, che chiude anche il secondo quarto. Il primo tempo si chiude, così, sul 40-31.

L’ex di turno Ike Udanoh è il grande protagonista di questo match, mette a referto 18 punti e 6 rimbalzi e trascina Trieste alla vittoria.

Al rientro in campo Daye scarica subito la tripla, ma Doyle risponde con la stessa moneta e Trieste torna subito a +9. Tonut ci prova, ma l’atletismo di Upson ed Henry non lascia scampo agli ospiti e l’Allianz allunga ancora fino al +13. La tripla di Chappell e i due punti di Fotu, però, riaprono il match (-8). Ora è Trieste ad essere in difficoltà e ancora Chappell ne approfitta per il -5. All’Allianz, però, bastano i due punti di Udanoh nel finale per chiudere a +7 il terzo quarto e tenersi a distanza. Nell’ultimo periodo Trieste torna subito a +9 dalla lunetta, ma Watt risponde per il nuovo -7. Ci pensa allora Alviti a firmare ancora il +10, ma gli ospiti sono ancora vivi. Ecco allora che prima Chappell e poi Stone rivitalizzano la Reyer che con un parziale di 8-0 torna clamorosamente a -2. Trieste ora soffre in difesa, così tocca al duo Da Ros-Fernandez togliere le castagne dal fuoco ai giuliani (+7). Stone spara ancora da tre e riavvicina gli orogranata, ma Doyle risponde presente per l’Allianz. Ci prova poi anche Daye prima da due  poi da tre, ma Doyle e Henry non vogliono saperne di mollare e Trieste resta a +6. La Reyer, però, è dura a morire, tanto che Tonut e Stone riaprono la partita ad un minuto dalla fine (-3). Trieste, tuttavia, gestisce bene il pallone e non si fa prendere dal panico, trovando prima i due punti con Fernandez e infine anche quelli di Doyle che chiudono la partita sul 76-69. L’Allianz vince la terza gara di fila e resta a punteggio pieno in vetta al suo girone.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Alviti 5, Doyle 11, Fernandez 12, Henry 9, Udanoh 18, Da Ros 5, Coronica ne, Cavaliero ne, Grazulis 0, Laquintana 8, Upson 8, Arnaldo ne;

Coach: Eugenio Dalmasson

UMANA REYER VENEZIA: Cerella ne, D’ercole ne, Daye 10, Stone 14, Tonut 14, Chappel 14, Bramos 0, Denicolao 0, Watt 7, Fotu 8, Mazzola 0, Casarin 2;

Coach: Walter De Raffaele

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.