L’Alma non sbaglia neanche a Jesi e si riprende il terzo posto, Termoforgia battuta

Serie A2 Recap

TERMOFORGIA JESI – ALMA PALLACANESTRO TRIESTE 76 – 90

(19-25; 21-18; 21-21; 15-26)

Stefano Bossi è uno dei migliori in campo in questa partita, chiusa con 19 punti e 6 rimbalzi.

Quintetti: 

Jesi: Battisti, Maganza, Bowers, Davis e Benevelli

Trieste: Parks, Bossi, Green, Cittadini e Da Ros

Assenze: 

Jesi: roster al completo

Trieste: roster al completo

Stato di forma: 

Jesi arriva dalla sconfitta subita ad Udine, ma ha già matematicamente trovato la salvezza e non ha più nulla da chiedere a questo campionato. L’Aurora però non vorrà sfigurare in quest’ultima gara davanti al proprio pubblico.

Trieste, invece, arriva dalla vittoria contro Ferrara ottenuta al Pala Trieste e cercherà di vincere per arrivare il più in alto possibile in classifica. L’Alma vuole, infatti, consolidare i primi quattro posti per avere un buon vantaggio nei play-off.

Scelta tattica: 

Jesi cerca di sfruttare principalmente la tecnica dei suoi due americani, Davis e Bowers, per portare punti alla sua causa. Sotto le plance, inoltre, spesso si ricorre a Maganza per trovare punti facili, oltre al tiro dalla media di Janelidze e Benevelli. Buona difesa quella dell’Aurora.

Trieste manovra in regia con Bossi e sfrutta da subito l’atletismo dei suoi due americani per trovare un canestro facile. Il doppio lungo, inoltre, permette all’Alma di segnare molto anche sotto canestro, con Da Ros e Cittadini. Le triple di Bossi poi fanno il resto, oltre ad un’ottima difesa.

La gara:

Trieste comincia bene con la tripla di Da Ros e i due punti di Green, intervallati dal canestro di Maganza, e si porta subito sul 5-2. Bowers e Davis però non ci stanno e ribaltano la gara con un parziale di 5-0, che porta Jesi in vantaggio di due. L’Alma allora reagisce con un contro parziale di 6-0 che la riporta avanti fino al +3. La Termoforgia prova a restare in partita grazie a Bowers, ma ancora gli ospiti allungano le distanze con Da Ros arrivando al +5. Si scatenano poi Bossi e Parks che in un batter d’occhio portano Trieste a +10. Jesi solo nel finale riduce le distanze con Maganza e Davis, chiudendo a -6 il primo periodo. Nel secondo quarto Prandin va subito a segno per Trieste, ma Bowers rimette le cose a posto. Ancora l’Alma cerca di nuovo l’allungo, subendo però il ritorno della Termoforgia che arriva al -2 grazie ancora a Maganza e Davis. Trieste poi riesce a scardinare la difesa jesina e con Bossi e Baldasso torna sopra, arrivando fino al +8. Pecile poi si fa male e ancora Jesi torna sotto con un parziale di 4-0, sempre con Davis e Bowers. Poi la tripla di Bossi sembra svegliare l’Alma, l’Aurora resta in partita e si tiene a -3 grazie a Bowers, resistendo agli attacchi giuliani. Il primo tempo si chiude così sul 40-43.

Niente da fare per Battisti e compagni che escono sconfitti dall’ultima partita disputata tra le mura amiche.

Al rientro in campo Davis segna subito per il -1, ma Cittadini riporta a +3 i suoi. Trieste cerca poi di restare in vantaggio, ma segna solo due punti, così le due triple di Davis, riportano prima Jesi in parità e poi in vantaggio di tre punti. Battisti mette anche il +5, ma l’Alma reagisce con un parziale di 4-0 e torna sotto fino al -1. Davis segna ancora, ma la tripla di Coronica rimette la partita in parità. Prandin e Green segnano ancora per il +5 ospite. Davis non ci sta e Jesi resta ancora in partita, mentre Parks tiene a distanza Trieste. Il quarto si chiude così con l’Alma a +3. Nell’ultimo periodo ancora Davis pareggia i conti per ben due volte, nonostante i due punti di CoronicaSimioni e Bossi però sparano due triple che riportano avanti l’Alma fino al +6. Trieste poi mette a segno un parziale di 10-2 che significa +14 e la gara sembra ormai chiusa. Davis è l’ultimo a mollare, ma Parks continua a segnare per il +15 dell’Alma. La tripla di Battisti poi non riapre la gara, perché Trieste mantiene alta la pressione e risponde con l’ennesima tripla di Bossi. L’Alma gestisce così in vantaggio fino al termine della gara e ottiene una vittoria importantissima in chiave play-off. Finisce 76-90.

Svolta della partita:

L’ultimo quarto è decisivo per la vittoria di Trieste, soprattutto dal terzo minuto in poi, quando il parziale di 10-2 permette all’Alma di portarsi a +14. Questo break degli ospiti chiude di fatto la partita.

Migliori in campo:

Ancora una prova da incorniciare per Jordan Parks, autore di 17 punti.

Jesi: Dwayne Davis, segnando 31 punti spaventa non poco la difesa triestina, ma non riesce a guidare al successo la sua Jesi. Per lui anche 6 rimbalzi e 4 assist; Tim Bowers, l’altro americano dell’Aurora segna 14 punti e sforna 8 assist, che non servono però ad evitare la sconfitta dei suoi.

Trieste: Jordan Parks, sempre uno dei migliori il buon “Picasso” che cattura 6 rimbalzi e stoppa 4 volte i suoi avversari, completando le sue statistiche con 17 punti; Stefano Bossi, il play triestino si riprende la sua squadra e mette a segno diverse triple decisive, chiudendo con 19 punti, 6 rimbalzi e 3 assist.

Peggiori in campo: 

Jesi: Andrea Picarelli, per le statistiche e il minutaggio è lui il peggiore in campo per la Termoforgia, chiude con solo 2 punti e 1 rimbalzo.

Trieste: sufficienza piena per tutti gli atleti dell’Alma, capaci di giocare al meglio delle loro potenzialità.

Tabellini: 

TERMOFORGIA JESI: Alessandri 0, Mentonelli ne, Battisti 5, Scali 0, Maganza 15, Moretti 0, Janelidze 5, Bowers 14, Vita Sadi 0, Davis 31, Benevelli 4, Picarelli 2;

Coach Cagnazzo

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 17, Bossi 19, Coronica 7, Green 11, Ferraro ne, Pecile 0, Baldasso 3, Gobbato ne, Simioni 5, Prandin 7, Cittadini 11, Da Ros 10;

Coach Dalmasson

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.