Tripla decisiva per l’OT e massimo stagionale per Belinelli, coach Popopvich: “Ama questi momenti, è stato decisivo”

Home NBA News

In un momento delicato della sua stagione, Marco Belinelli risponde con un sonoro “Presente”. Partita combattuta coi Kings, Spurs sotto di 97-100 negli ultimi secondi del quarto quarto, Belinelli in movimento spara la tripla del pareggio e la partita va all’OT. 18 minuti per il nostro Azzurro, 11 punti – massimo stagionale – grazie ad un preciso 3/4 da oltre l’arco. Grazie al supplementare poi gli Spurs sono riusciti a conquistare la loro nona vittoria proprio contro una ex squadra di Belinelli.

Nel post-gara, coach Popovich ha spiegato perché ha scelto di lasciare in campo il ‘Beli’ in un momento così cruciale della gara vista la poca fiducia e il minutaggio evidentemente ridotto in questa prima parte di stagione: “E’ venuto fuori dall’arco, ama questi momenti. L’ha sempre fatto nel corso della sua carriera e non ci ha deluso. Ecco perché era in campo”.

Poco dopo, sempre in un’intervista successiva alla gara, anche il numero 18 degli Spurs ha lasciato andare i suoi pensieri sulla partita e sulla stagione in generale fino a questo momento: “E’ stato davvero importante per me, mi sentivo fiducioso in me stesso, non avevo giocato un paio di partite. Ero triste, ma allo stesso tempo ho continuato a lavorare su di me e sul mio tiro così da essere pronto. Mi sono trovato aperto per la tripla, ma è stato un gran lavoro di tutti, dallo screen al passaggio. Non me l’aspettavo, è stato fantastico… devo solo essere positivo, sanno che voglio essere me stesso, che voglio tirare e segnare. Sono io, voglio vincere, ma la corsa più importante è continuare a lavorare sodo. Adesso abbiamo due giorni di pausa dopo un programma davvero intenso, sarà comunque importante rimanere al lavoro”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.