Tristan Thompson: “Siamo la squadra da battere”, i Sixers e i Celtics lo deridono

Home NBA News

Tristan Thompson nelle prime ore del primo training camp dei Cleveland Cavaliers post-LeBron James si è lasciato andare a una dichiarazione probabilmente abbastanza discutibile sulle ambizioni che la franchigia avrà nella stagione che verrà: “Siamo ancora quattro volte campioni a Est, quindi finché non ci elimineranno non ci sarà molto da dire. Boston o Philly non possono dire molto. Boston aveva il fattore campo e li abbiamo battuti in Gara-7. Philly è stata quasi sweeppata. Toronto? Sappiamo la storia”.

Ovviamente Sixers e Celtics non l’hanno presa troppo bene: da una parte Ben Simmons e Joel Embiid e dall’altra Marcus Morris hanno subito commentato il post di House of Highlights riportante le dichiarazioni del lungo dei Cavs. “Ah va bene amico, ok, ci vediamo presto” ha commentato il Rookie of the Year in carica, “Smettila. Inizia a prenotare già le vacanze, amico! Quest’anno i Cavs non combineranno un c***o! #facts” ha invece scritto Morris.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.