Troppa Corea per la Costa d’Avorio: Ra e Heo regalano la prima vittoria agli asiatici

Nazionali World Cup 2019

COSTA D’AVORIO – COREA DEL SUD 71 – 80

(14-18; 18-32; 17-18; 24-14)

Per il girone M del Turno di Classificazione 17-32 di affrontavano la Costa d’Avorio e la Corea del Sud, due nazionali che non hanno ormai più nulla da dire a questo Mondiale. Ci si giocava così solo l’onore e la possibilità di vincere la prima partita della competizione, visto che entrambe le formazioni erano ferme a zero vittorie prima di quest’ultimo match. A spuntarla alla fine sono stati gli asiatici, che, grazie ai 26 punti e 16 rimbalzi del naturalizzato Guna Ra (conosciuto come Ricardo Ratliffe all’anagrafe americana) e ai 16 punti di Hoon Heo, ottengono la prima V del torneo all’ultima occasione disponibile, un risultato che potrebbe essere ottimo anche in chiave preolimpico.

Parte bene la Corea con un 4-0 firmato Lee-Ra, ma la Costa d’Avorio con Abou e Fofana giunge presto al pareggio. I primi minuti sono, così, sostanzialmente equilibrati, con le due squadre che si rispondono colpo su colpo. Poi Park e Ra si prendono gli asiatici sulle spalle e la Corea del Sud allunga fino al +5. Abou prova a tenere in partita gli africani, ma le Tigri Asiatiche si affidano ancora Lee e chiudono con quattro punti di vantaggio il primo periodo.  Heo e Ra fanno subito il vuoto nel secondo periodo e i biancoblù con un parziale di 13-2 si portano subito a +15. Abou e Kone cercano di fermare l’emorragia con un contro parziale di 6-0 che significa -9, ma non basta. Kang e compagni tornano ben presto a macinare gioco. Bamba e Diabate non riescono a tenere in partita la Costa d’Avorio e così la Corea dilaga prima della fine del primo tempo, arrivando a toccare quota +20. La prima frazione di gioco di chiude quindi sul punteggio di 30-50.

Non bastano i 15 punti di Charles Abou alla Costa d’Avorio per battere la Corea del Sud nell’ultima partita del Mondiale.

Al rientro in campo Coulibaly prova a rimettere in partita gli africani, ma Ra ristabilisce subito le distanze. La Costa d’Avorio ci prova con ogni mezzo, ma riesce a rosicchiare solo qualche punticino nei primi minuti (-17) con Edi e Abou. La Corea, però, mantiene comunque l’ampio margine di vantaggio, arrivando anche al +22 con la tripla di Heo. Il quarto si chiude, così, con la gli asiatici ancora in controllo, anche se la tripla di Abou porta i Les Éléphants a -19. La partita sembra finita, ma non lo è. Nell’ultimo quarto, infatti, Edi e Pamba non mollano e con un parziale di 12-5 la Costa d’Avorio rientra clamorosamente in partita (-9). La Corea sembra alle corde, ma Kim e Ra tolgono le castagne dal fuoco alle Tigri Asiatiche, che tornano così a +17. Pamba e i suoi, però, sono ancora vivi e ad un minuto e mezzo dalla fine tornano ancora sotto fino al -7. Ci pensano allora Heo e Park  a sistemare le cose: la Corea del Sud mantiene la calma e porta a casa la prima vittoria del suo Mondiale proprio nell’ultima partita. Finisce 71-80.

COSTA D’AVORIO: Abou 15, Diabate 12 (+6 rimbalzi), Pamba 12

COREA DEL SUD: Ra 26 (+16 rimbalzi), Heo 16, Park 14

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.