C’è troppa Milano per Pistoia: la capolista passa in scioltezza

Home Serie A Recap

THE FLEXX PISTOIA 63 – EA7 MILANO 79

(19-26; 32-35, 46-56)

Vince Milano come era logico e come ha detto la partita per almeno tre quarti in un torrido Palacarrara: inarrestabile nel posticipo della 14° giornata Dairis Bertans, con Goudelock e Micov a dargli manforte a sprazzi ma con una solidità di squadra elogiata anche da Pianigiani nel dopo gara. Pistoia con le unghie e con le triple di Moore prima e di McGee dopo l’intervallo ha spaventato la corazzata Armani, ricucendo almeno due volte fino al -2, ma alla lunga il divario fisico oltre che tecnico si è fatto troppo evidente. Armani che aggancia il primo posto e Avellino, Pistoia che come si sa da tempo dovrà lottare a lungo per la salvezza.

Bertans segna due triple in 3 minuti con troppo spazio a disposizione, Ivanov manda però a spasso Cusin due volte costringendolo ad altrettanti falli e l’avvio è scoppiettante: 9-12. Moore è in serata e ne piazza 5 contro un Theodore in sofferenza ma l’Armani circola bene ed è calda da fuori (5/8 al 10′): Micov prova a spingerla con altri due siluri, che sommati alla terza tripla di Bertans scavano il break del 13-23. Pistoia è già in ginocchio, ma dal folle gioco della truppa di Esposito saltano fuori prima Moore poi Diawara che accorciano da lontano (19-26).

Pianigiani riparte con Cinciarini e Jerrells sul perimetro ma è una tripla di Goudelock a sbloccare Milano dopo tre minuti di nulla, poi arriva la schiacciata di Tarczewski (in campo con Pascolo), che costringe Esposito al timeout sul nuovo -10. Ea7 si piazza anche a zona e Pistoia soffre, segnando 4 punti in 6 minuti e si affida ai soliti Ivanov e Moore per restare a galla. Kuzminskas sbaglia di tutto e di più, almeno cinque tiri in un minuto (chiude a 1/11 a metà), nel frattempo Gaspardo segna nel caos e Micov spende uno strano antisportivo su Moore: gara riaperta nel pandemonio del Palacarrara sul 29-33, con Milano che continua a litigare col ferro (appena 9 punti nel secondo quarto) e Moore che da fuori imbuca il -1.

L’Armani scappa di nuovo sul 35-41 con Goudelock e Pascolo, ma è un’illusione. McGee trova due triple provvidenziali e poi la terza nel giro di 90 secondi su uno scarico. Siamo 41-43 al 24′, ma lo show non è finito: arriva la quarta bomba del campione d’Italia,  mentre Goudelock e Cusin ci mettono la pezza (44-47). Pistoia c’è, Milano tiene e dopo il timeout Micov punisce con 4 punti a fila (+8 esterno), mentre Ivanov sbatte su Cusin e Mc Gee sbaglia cose più facili da 2 di quelle messe invece da 3.

Senza forzare Milano sale a +10 e chiude un terzo quarto da 14-21: Bond apre l’ultimo quarto con due bombe, Pistoia si aggrappa a tutto ma Bertans è ancora un killer da fuori (52-62), mentre la The Flexx si carica di falli (Mian e Gaspardo) e L’EA7 scappa sul +12 con un Bertans chirurgico e con Ivanov che fa un autocanestro…da urlo nel tentativo di fermarlo.

L’energia della The Flexx svanisce ben presto: al 35′ sul -14 Esposito ributta dentro MCGee per uno spento Diawara. Tarczewski e Cusin salgono a 4 e 5  falli ma Pianigiani non va in ansia: la tripla di Kuzminskas (60-73) chiude la contesa, il resto è pura accademia.   

The Flexx Pistoia: Della Rosa, McGee 16, Barbon, Laquintana ne, Mian, Gaspardo 6, Onuoha ne, Bond 8, Magro, Diawara 3, Moore 17, Ivanov 13. All.Esposito

EA7 Milano: Goudelock 11, Micov 10, Vecerina, Pascolo 4, Cinciarini 5, Tarczewski 5, Kuzminskas 9, Cusin 8, Abass ne, Theodore 8, Bertans 16, Jerrells 3. All.Pianigiani

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.