Troppo forte Treviso, Ferrara crolla 72-98

Serie A2 Recap

BONDI FERRARA 72 – 98 DE’ LONGHI TREVISO

(19-17, 14-34, 16-22, 23-25)

 

A Ferrara la sfida tra Bondi e De’ Longhi dura un quarto, poi ad inizio del secondo periodo gli ospiti costruiscono un divario che aumenta fino al 40esimo. Complimenti ad una Treviso superiore in ogni aspetto del gioco, a partire dall’intensità difensiva per concludere con un gioco collettivo in attacco al quale i padroni di casa non riescono ad opporre nessuna soluzione. Imbrò (10) e Burnett (12) in regia, bravi a coinvolgere i lunghi Chillo (24, 7/9 da campo) e Tessitori (10) piuttosto che ad aprire il gioco per i tiratori, costruiscono una trama che non contempla gli uomini di Bonacina. Il Kleb  Ferrara paga anche una pessima serata dell’ex di turno Swann (fermo a 5 punti), quando le uniche note positive possono essere le prestazioni dei neo-acquisti Campbell (22) e Ganeto (14).

 

L’avvio è favorevole ai padroni di casa, più solidi in difesa e bravi a costruirsi buoni tiri dall’arco. Dopo 3′ è 12-4 con la De Longhi che non riesce a trovare il canestro da fuori e costretta ad avventurarsi in un’area ben protetta dai lunghi estensi. Imbrò prova ad accendere la luce per i suoi e a 3′ dal primo mini intervallo è 12 pari. Antonutti e Ganeto si rispondono dalla lunetta con le due squadre già in bonus, poi gli ultimi due minuti sono molto confusi e le infrazioni commesse tante da una parte e dall’altra con i liberi che conservano la situazione sostanzialmente invariata (19-17 al decimo). Prima il gioco in post basso di Tessitori, poi Chillo e Burnett producono un 10-0 di parziale e il primo vero vantaggio dela gara per gli ospiti (19-26). La reazione di Ferrara stenta ad arrivare e il solo Fantoni non riesce ad arginare una De Longhi che allunga ancora a +10 a metà periodo. Con Chillo (primo in doppia cifra dei suoi) e Alviti è +14 per gli ospiti a due dalla fine. La difesa e l’intensità degli uomini di Menetti fanno la differenza, due triple arrivate nella stessa maniera da Alviti sono letali, quando per Ferrara Swann non riesce ad entrare in partita e il neo-acquisto Campbelli fatica ad avvicinarsi al ferro. All’intervallo lungo è 33-51 e 14-34 il parziale del secondo periodo. La pausa lunga non sortisce alcun effetto per il Kleb, Treviso continua ad arrivare prima su ogni rimbalzo, a trovare le giuste spaziature in attacco e a costruire un divario che a dieci minuti dalla fine appare già insormontabile. L’ultima frazione è un racconto dalla conclusione preannunciata, vince la De Longhi 98-72.

 

TABELLINI:

FERRARA: De Zardo, Conti, Swann 5, Fantoni 11, Ganeto 14, Molinaro 3, Mazzoleni 2, Panni 6, Calò 6, Campbell 22, Liberati 3. All.re Bonacina

TREVISO: Tessitori 10, Burnett 12, Sarto 6, Alviti 13, Saladini, Antonutti 9, Imbrò 10, Epifani, Chillo 24, Uglietti 12, Lombardi 2. All.re Menetti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.