Tyronn Lue si presenta: “Approccio diverso da quello di Blatt? Direi migliore”

NBA News

Ventiquattro ore fa David Blatt era, nelle menti di tutti, saldamente sulla panchina dei Cleveland Cavaliers, primi ad Est e vittoriosi in 11 delle ultime 13 gare (le uniche due sconfitte contro Spurs e Warriors). In poco tempo, è cambiato moltissimo: l’ex coach del Maccabi è stato licenziato, Tyronn Lue, suo assistente, è stato promosso ed ha firmato un contratto triennale da capo-allenatore. Lebron James non è stato consultato in merito a questa decisione da parte della dirigenza, non tanto per scelta, ma perché effettivamente non ce n’era bisogno: erano infatti ben noti i suoi dissapori con Blatt, per la verità mai amato dallo spogliatoio, con poche eccezioni.

Lue è stato presentato oggi alla stampa ed ha spiegato come intende procedere con una squadra che ha visto da molto vicino negli ultimi anni. “Se avrò un approccio diverso da quello del mio predecessore? Non direi diverso, direi migliore” – ha spiegato Lue, che contro Lebron ha anche giocato essendosi ritirato solo nel 2009 – “Farò in modo che Love possa giocare più spesso al gomito, e avrà più possessi in post, ma per lui la chiave rimarrà il sacrificio per la squadra. Utilizzerò una rotazione di 10 giocatori e reintegrerò in essa Mo Williams [che non scende in campo dal 2 Gennaio, ndr]”.

Anche Lebron ha accolto Lue: “Io e Tyronn siamo amici da quando avevo 17 anni, ma ora è il mio coach e dovrà motivarmi”. James ha anche parlato del licenziamento di Blatt e delle voci che lo vorrebbero come principale colpevole del provvedimento della dirigenza: “Non posso preoccuparmi sempre di ciò che pensa la gente. La notizia mi ha sorpreso”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.