Udonis Haslem: “Gli agenti che hanno ucciso George Floyd erano persone orribili anche prima del distintivo”

Home NBA News

I giocatori NBA sono la fetta di celebrità che più si sono esposte riguardo la morte di George Floyd per mano della polizia di Minneapolis ormai quasi una settimana fa, e che sta causando rivolte in tutta America. Dopo Stephen Jackson, sicuramente in prima linea in questa storia anche per via della sua amicizia con la vittima, a parlare nelle scorse ore è stato Udonis Haslem, veterano e capitano dei Miami Heat.

Haslem ha commentato le azioni degli agenti parlando con il South Florida Sun Sentinel: “Quei tipi che hanno preso quelle decisioni in Minnesota erano persone orribili prima di ricevere il distintivo. Non sono diventati persone orribili quando lo hanno ricevuto. Ora, il distintivo probabilmente gli dà un po’ più di potere per prendere decisioni terribili, ma erano già persone cattive. Non dobbiamo fare di tutta l’erba un fascio, conosco diverse persone che lavorano nelle forze dell’ordine e crederei in loro con tutta la vita, 7 giorni a settimana e 2 volte la domenica. Quando la gente fa commenti sulle forze dell’ordine in toto, non posso essere d’accordo, perché la mia esperienza dice diversamente”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.