Un altro anno di purgatorio per l’Olympiacos

Estero

La Federazione Greca ha deciso: niente promozione a tavolino per l’Olympiacos. La scelta era nell’aria ed in realtà le chance dei biancorossi di tornare in A1 Ethniki erano davvero pochissime dopo il sesto posto occupato al momento dell’interruzione del campionato.

La Federbasket greca, perciò, ha stabilito che ad approdare nella massima serie greca saranno le squadre che al 9 Marzo occupavano le prime due posizioni: Charilaos e Diagoras. Il tema del Pireo, che stava partecipando con un roster diverso rispetto a quello dell’EuroLega, dovrà così restare per un’altra stagione in A2, dove era stato retrocessa lo scorso anno, in seguito alle feroci proteste messe in atto contro le decisioni delle massime autorità del basket ellenico in merito alla lunga diatriba con il Panathinaikos.

L’A1 Ehtniki, non avendo previsto alcuna retrocessione dopo lo stop forzato dal Coronavirus, avrà così 16 formazioni al via il prossimo anno: oltre alle neopromosse Charilaos e Diagoras, ci saranno anche Aris, Iraklis, PAOK, Ifaistos, Larisa, Prometheus, Lavrio, Kolossos, Rethyrmo, AEK, Ionikos, Panathianikos, Panionios e Periferi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.