Un assegno firmato da Michael Jordan per un casinò verrà venduto all’asta

Home NBA News

Durante le ultime puntate di The Last Dance, è stato suggerito che Michael Jordan avesse almeno durante la propria carriera un problema col gioco d’azzardo, qualcosa che comunque il diretto interessato ha sempre smentito, ammettendo di avere una passione per le scommesse ma che questa non fosse una dipendenza.

Mentre ieri notte negli USA venivano trasmessi su ESPN gli episodi 7 e 8 della docu-serie, come riportato da Darren Rovell qualcuno metteva in vendita all’asta un assegno firmato proprio da Jordan e destinato ad un casinò dell’Indiana di proprietà di Donald Trump. L’assegno risale al febbraio 1998, l’ultima stagione di MJ con i Chicago Bulls, ed è del valore di 15.000 dollari, già pagati ovviamente. Resta da vedere ora a quanto ammonterà il prezzo che qualche collezionista pagherà per l’assegno, che potrebbe tranquillamente essere superiore alla somma sull’assegno stesso.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.