Un eterno Spanoulis regala la vittoria all’Olympiacos: sconfitto un Valencia Basket mai domo

Coppe Europee Eurolega

Olympiacos Piraeus – Valencia Basket

(22-11; 40-39; 62-55)

La partita inizia decisamente meglio per i padroni di casa, che grazie alla coppia Spanoulis-Milutinov accumulano subito un importante vantaggio sugli avversari spagnoli. I greci chiudono la prima frazione con un incoraggiante +11 (22-11). Tuttavia, la reazione del Valencia Basket non si fa attendere troppo a lungo. Il veterano Fernando San Emeterio veste i panni dell’eroe nella piccola rimonta valenciana. I suoi undici punti consecutivi a metà del secondo quarto riportano in partita gli ospiti, che chiudono la seconda frazione di gioco sul 40-39.

Al rientro dalla pausa lunga l’altro veterano del match decide di ripagare San Emeterio con la stessa moneta. È infatti l’eterno Spanoulis a caricarsi l’Olympiacos sulle spalle nel momento più difficile della partita e frenare gli entusiasmi della squadra ospite. Solo l’aggressività di Erick Green, che lo porta spesso in lunetta, permette al Valencia di restare in scia. Dopo 30 minuti di gioco il tabellone recita 62-55 in favore dei greci. Ancora Green, questa volta aiutato da Will Thomas, riesce a riportare il Valencia Basket sotto di una lunghezza (68-67), ma il solito Spanoulis toglie le castagne dal fuoco per l’Olympiacos e con 7 punti consecutivi sigla il successo biancorosso per 80-70. L’MVP della partita è Vassilis Spanoulis, autore dell’ennesima prestazione straordinaria della sua carriera: 25 punti (9/13 al tiro), 9 assist e una sola palla persa.

Olympiacos: Spanoulis 25 (9 assist), Milutinov 15, Papanikolaou 11 (10 rimbalzi).

Valencia: San Emeterio 19, Green 13, Thomas 11.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.