Un giocatore dei Cavs pensa che JaVale McGee non sia abbastanza intelligente per giocare una Finale

NBA News

I Cleveland Cavaliers sono atterrati nelle scorse ore nella Baia di San Francisco, dove domani giocheranno Gara-1 delle terze Finals consecutive contro i Golden State Warriors. Il trash talking è già iniziato con una foto postata da Tristan Thompson accompagnata dalla descrizione “Siamo tornati”, riferimento chiaro alla Gara-7, disputata proprio ad Oakland, che consegnò il primo titolo della propria storia ai Cavs.

 

Tuttavia un’affermazione molto più diretta e provocatoria è stata pronunciata da un anonimo giocatore di Cleveland, secondo quanto riportato da Dave McMenamin durante il podcast di ESPN “The Baskteball Anaolgy Sport”. L’atleta in questione avrebbe definito JaVale McGee “non sufficientemente intelligente” per giocare una Finale NBA, prevedendo quindi un suo scarso impiego nella serie che sta per iniziare.

McGee, spesso preso in giro (soprattutto da Shaquille O’Neal, con il quale quest’anno ha anche litigato) nella sua carriera NBA, è stato uno dei più positivi degli Warriors quest’anno ed ha confermato le proprie cifre da capogiro anche ai Playoffs: Golden State ha costruito un vantaggio di 26.3 punti medi quanto il centro era sul parquet in questa post-season, dato che scende a 14.0 quando è seduto in panchina.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.