Un glaciale Simon spegne il fuoco di Gran Canaria: è clutch Efes nell’isola

Coppe Europee Eurolega

HERBALIFE GRAN CANARIA – ANADOLU EFES ISTANBUL 90-94
(25-24/27-26/21-20/17-24)

Bellissima gara risolta solo nel finale alle Canarie. I padroni di casa dell’Herbalife Gran Canaria si arrendono all’Anadolu Efes Istanbul, protagonista di una rimonta finale pazzesca dopo tre quarti di dominio spagnolo. A deciderla è l’ex Milano Krunoslav Simon, autore di una tripla spezzacuori.

Molto equilibrio nella prima metà di gara. I padroni di casa e gli ospiti si danno spallate in entrambe i parziali, conducendo alternativamente la disputa. I canarini sono più propositivi, trovando il vantaggio più volte e mantenendolo più a lungo grazie ai colpi dalla lunga distanza; i turchi invece si affidano a Dunston ma sopratutto ad Anderson, già in doppia cifra dopo 10 minuti. Alla sirena il canestro di Balvin è fondamentale per il vantaggio locale (25-24). Gran Canaria prova la mini fuga con Pasecniks nei primi minuti del secondo parziale, ma il +5 è presto raggiunto con Micic prima e Motum poi. Evans ancora tenta di portare i padroni di casa sopra i due possessi, ma Micic e Motum sono una certezza per coach Ataman e in generale Anadolu, che rimane aggrappata con Simon e argina ogni tentativo di fuga canarino prima del secondo break (52-50).

Al ritorno nel parquet Gran Canaria prova a mettere in atto la prima fuga: DJ Strawberry e Baez rompono l’ennesimo equilibrio tra le squadre, portando questa volta le lunghezze a ben 8. L’Efes rimane colpito dal balzo avanti dei padroni di casa, trova con difficoltà il canestro ma nonostante ciò, grazie al periodo di magra offensiva degli avversari, rosicchia qualche punto. Strawberry rompe il ghiaccio dalla lunga distanza, Dunston si fa trovare pronto nel pitturato e, a pochi secondi dalla fine, Oliver ancora da tre rimette tranquillità nelle file locali (73-70). Tutto si decide nell’ultima frazione: un enorme Albert Oliver è autore solitario di un 7-0 che mette Gran Canaria saldamente avanti per la prima volta. I turchi si rimettono in carreggiata con Simon prima e Moerman poi, in un momento di alta tensione nell’isola; fortunatamente per i locali Efes esaurisce presto il bonus, portando a rotazione Strawberry e Baez alla lunetta, dove il vantaggio si allarga sino alla doppia cifra. Nel momento migliore i locali litigano con il ferro, rimanendo a guardare i turchi recuperare azione dopo azione la propria posizione; lo 0-8 di controbreak vale il -1 prima che un freddissimo e spietato Kruno Simon spacchi la partita con una tripla rovente. I tentativi finali dei canarini vanno tutti in fumo, alla fine a festeggiare sono i biancoblu (90-94).

HERBALIFE GRAN CANARIA Strawberry 19 – Evans 14 – Baez 12

ANADOLU EFES ISTANBUL Simon 18 – Micic 17 – Anderson 13

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.