Un grande quarto periodo lancia Verona, Treviglio sconfitta ma a testa alta

Home Serie A2 News Recap

TEZENIS VERONA – REMER TREVIGLIO 72-62

(15-14; 14-17; 15-18; 28-13)

La Tezenis Verona vince gara3 in mezzo a mille sofferenze, grazie a un quarto periodo semplicemente perfetto rimontando lo svantaggio che Treviglio aveva accumulato nei primi 30′ di gioco. Ferguson con una bomba sulla sirena del terzo periodo ha dato il là alla rimonta (sempre privi di Amato gli scaligeri), continuando a macinare ottime giocate nel periodo finale con Treviglio apparsa palesemente sulle gambe (con Pecchia a mezzo servizio, Borra con la mano rotta e Nikolic fuori per falli). Gran prova di Udom e Candussi per i gialloblu, mentre nella Remer non sono bastate le prove molto positive di Palumbo e Roberts. Gara4 Domenica per Verona è il primo match-point per chiudere la serie.

Treviglio parte bene con le triple di Roberts e Nikolic ma Verona risponde col gioco dentro per Poletti, dopo vari errori da ambo le parti, per il 7 pari di metà periodo. Gara che vive di molto equilibrio, e anche tanti sbagli, Ferguson prova a lanciare i suoi ma un ottimo Palumbo mantiene li la Remer, e il primo periodo va in archivio molto velocemente con Verona avanti 15-14. 5 punti stupendi di Udom danno il primo strappo in favore di Verona, con Vertemati che ferma il match sul meno 5; la Remer però non ne esce, attacco totalmente bloccato e Severini in un amen lancia i suoi sul 25-15 spaccando il match a metà secondo periodo. Finalmente Roberts e Pecchia sbloccano gli orobici che si riportano subito sul meno 4, poi si scatena Palumbo che infila 7 punti negli ultimi 2 minuti compreso il buzzer sulla sirena e manda la Remer avanti 31-29 al riposo. Ripresa che comincia ancora con pochissimi canestri, Candussi con una gran bomba trova la parità a quota 34 ma commette poi un antisportivo su Nikolic lanciato in contropiede, e Treviglio ottiene 4 punti per il +4, ma una tripla pazzesca di Poletti allo scadere di tabella riporta a contatto Verona, infiammando il PalaOlimpia che entra nel match. Treviglio però non demorde, Roberts stoppa due volte e mette la bomba, e quando Borra schiaccia il +6 Dalmonte ferma tutto per parlarci su. Borra infila subito il +8, ma la bomba finale di Ferguson chiude la frazione con la Tezenis sotto 44-49, e con 10 minuti incandescenti in arrivo. Verona rientra carica come non mai, 7-0 di parziale nel primo minuto con Severini e Udom e controsorpasso con stavolta Vertemati immediatamente obbligato a interrompere il gioco. Udom colpisce ancora da 3, poi finalmente Roberts sblocca la Remer per il 51-54, ma è un fuoco di paglia, Ikangi infila due piazzati che lanciano la Tezenis sul +7 obbligando ancora una volta al timeout la Remer. Treviglio non si sblocca, Ferguson da quella bomba si è totalmente caricato e piazza due grandissime giocate che valgono il 68-57 a 3′ dal termine chiudendo virtualmente il match.

VERONA: Dieng, Ferguson 18, Poletti 10, Amato, Candussi 14, Vujacic 4, Udom 12, Quarisa, Severini 10, Ikangi 4

TREVIGLIO: Pecchia 3, Nikolic 7, Reati 5, Caroti 9, Palumbo 15, D’Almeida 1,Tiberti 3, Roberts 14, Borra 5

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.