Un parziale di 19 a 1 nel finale permette a Brindisi di avere la meglio su Pesaro in un match comunque equilibrato

Serie A News

Enel Basket Brindisi – Consultinvest Pesaro 80 – 64 (13-20; 42-38; 57-55)

Prima del match, presentazione della squadra di casa al pubblico amico affidata al conduttore di Mediaset, nonché brindisino doc, Mino Taveri. Originale la scelta di far sbucare i giocatori dall’anello superiore, catapultandoli in mezzo al pubblico, in modo da poter facilitare il processo di empatia tra squadra e tifosi. Il tutto in stile Nba grazie al montaggio, a spese della società, di illuminazione a led per adeguarsi a quanto richiesto dal regolamento Uleb. Il presidente Marino, chiamato al centro del campo, ha annunciato che sono stati venduti 2.657 abbonamenti, chiedendo un ulteriore sforzo affinchè ci si possa avvicinare al tradizionale sold out che ha caratterizzato il Pala Pentassuglia negli anni precedenti.

3059

Inizia la partita e Pesaro si porta avanti sul 3 a 8, sfruttando una partenza lenta di Brindisi che segna 3 punti in 5 minuti. Gagic subito in panchina con 2 falli. Due liberi di Walker firmano l’11 a 16 a 2 minuti dalla fine del quarto. Walker si fa sentire sotto le plance e costringe al secondo fallo anche Zerini. Si chiude il primo quarto sul 15 a 22 con una ottima Pesaro, condotta sapientemente da Christon in regia, supportato da Lacey, vera spina nel fianco per la difesa di casa.

L’ingresso in campo di Cournooh sveglia una contratta e statica Brindisi, e con 8 punti riporta Brindisi sotto (26-27). Poco dopo lo stesso Cournooh sarà costretto ad abbandonare la partita per una botta al ginocchio. Azione spettacolare sull’asse Reynolds-Banks per il 30 a 31 a 4 minuti dalla fine. Continua il buon momento di Brindisi che si porta per la prima volta in vantaggio grazie a due tiri liberi di un positivo Kadji (33-31). Reynolds inserisce le marce alte ed inventa per i compagni. Due contropiedi di fila danno il massimo vantaggio ai padroni di casa (39-33). Le due squadre vanno negli spogliatoi sul 42 a 38.

Ad inizio ripresa 6 a 0 di parziale per Pesaro che si riporta in vantaggio (42-44). Si accende Shelton e sul 46 a 51 Bucchi sceglie di abbassare il quintetto spostando Cardillo come numero 4!  La scelta paga, Brindisi diventa più aggressiva, portandosi prima sul -1 e chiudendo poi il quarto in vantaggio grazie ad una tripla di Marzaioli (57-55).

L’ultimo periodo ha un andamento sinusoidale, con Brindisi che prima sale sul 61 a 55 grazie ancora ad un canestro in contropiede di Marzaioli, e poi scende, subendo un parziale di 8 a 0 con due triple di fila targate Ceron. Da questo momento sarà notte fonda per Pesaro, i suoi americani si bloccano completamente e subisce un parziale di 19 ad 1! Protagonisti di tale break sono Kadji prima, ed un ritrovato Banks poi, che chiude la sua partita in crescendo. Il match termina sul punteggio di 80 a 64.

Partita tutto sommato dai ritmi blandi, nonostante manchi poco più di una settimana all’inizio del campionato. I due allenatori dovranno ancora lavorare molto per trovare la chimica giusta di squadra.

Non inganni il punteggio, infatti per gran parte della partita si è vista una buonissima Pesaro, orfana tra l’altro di Mckissic. Buone cose hanno lasciato intravedere gli americani, seppur discontinuamente, impressionando i presenti in alcuni frangenti.

Per Brindisi si è visto un buon Reynolds in regia, un mortifero Kadji da fuori ed un Banks salito in cattedra nella seconda parte di gara. Inizia a serpeggiare invece un po’ di preoccupazione per il ritardo evidenziato da Gagic, lento ed avulso dal gioco difensivo ed offensivo. Da rivedere anche Milosevic.

Le due squadre si rivedranno domenica a Pesaro e sarà l’ultima occasione per mettere a posto le ultime cose prima del campionato.

Enel Basket Brindisi: Banks 17, Reynolds 5, Scott 6, Cournooh 8, Harris 6, Cardillo 2, Milosevic 4, Gagic 6, De Gennaro, Zerini 5, Marzaioli 5, Kadji 16. All. Bucchi
Consultinvest Pesaro: Shelton 13, Basile 2, Gazzotti, Lacey 9, Christon 13, Solazzi, Candussi 2, Walker 17, Rosa, Ceron 8. All. Paolini
Arbitri: Paglialunga, Caforio, Capozziello.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.