Un secondo quarto spaziale regala al Barcellona “el Clasico” contro il Real Madrid

Coppe Europee Eurolega Home

FC BARCELONA – REAL MADRID 79-72
(18-14/30-13/16-25/15-20)

Il Barcellona torna a vincere contro il Real Madrid e lo fa per la seconda volta in 4 anni. Una vittoria che da morale, specie nella dimensione in cui è avvenuta, con un sontuoso secondo periodo che ha anzitempo deciso la disputa. I blaugrana sono un treno in corsa nel torneo e lo conferma la quarta vittoria su cinque in regular season. Continua invece il momento no dei blancos in EuroLega.

Il primo approccio offensivo alla gara è dei padroni di casa, senza un vero e proprio trascinatore ma piena di grandi talenti. Le merengues inseguono aggrappati all’estro di Abalde e Tavares (tra tutti) ma nella prima decina non riescono proprio a mettere la freccia nonostante la distanza di un possesso e mezzo (18-14). Il secondo parziale sembra avere lo stesso copione nei minuti iniziali, ma in realtà si rivela un Caporetto per gli ospiti: Kuric, Davies e pian piano tutto il quintetto in campo armano le mani per un esorbitante +21, sancito da Smits dopo un digiuno di quasi 4 minuti da parte degli avversari, che perdono tanti palloni (4 nel solo quarto), cambiano tanto ma racimolano molto poco (non più di 3 punti dopo l’allungo subito). Il Barça con un solo sforzo mette già le mani sul Clasico (48-27).
Al ritorno dalla pausa lunga i blaugrana possono giocare sereni del largo vantaggio, ma devono comunque stare attenti alle insidie degli esperti avversari, che cercano di portare avanti il lavoro già dalle prime battute. Taylor e Thompkins prima, e Abalde e Garuba poi cercano di mettere almeno una cifra di distanza dai locali, in difficoltà a canestro seppur con lo sguardo rivolto al risultato. I ragazzi di Pablo Laso non riescono pienamente nell’impresa, ma si avvicinano parecchio. E 12 punti, con dieci minuti da giocare, non sono affatto pochi (64-52). Campazzo raggiunge il -9 con la tripla ma Higgins è bello carico e restituisce al mittente più volte i tentativi dei madrileni. Sale in cattedra allora Sergio Llull, che con 5 punti e un paio di giocate importantissime riavvicina i suoi alla vetta in meno di due minuti. I catalani hanno però il cronometro a loro favore, giocano con il tempo e riescono a non cadere sul più bello, specie in un momento no per i bombardieri. La sirena blocca tutto e il Barça può festeggiare il suo ritorno alla vittoria in un Clasico europeo (79-72).

FC BARCELONA: Kuric 15 – Davies 14 – Higgins 13

REAL MADRID: Thompkins 14 – Abalde 13 – Llull 9

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.