Un super Real Madrid batte il Bayern Monaco e rialza la testa dopo prestazioni opache

Coppe Europee Eurolega Home

REAL MADRID – BAYERN MONACO 100-82
(27-17/22-28/21-16/30-21)

Il Real Madrid ferma la corsa del Bayern Monaco prima della quinta stazione. Gli spagnoli infatti vincono e convincono nell’annunciata grande sfida contro la next big thing allenata da Andrea Trinchieri, punito con l’espulsione per doppio tecnico dopo pochi minuti dalla palla a due. Fondamentale il ritorno di Randolph e Carroll per la seconda vittoria dei blancos in stagione.

Due errori al possesso da parte degli ospiti innescano l’ottimo avvio dei locali, che volano nella prima metà di quarto sulle ali di Randolph. Il Bayern esce gradualmente dal momentaccio con Thomas e Reynolds, ma il lavoro non è abbastanza contro Carroll (già in doppia cifra) e compagni, che vanno stabilmente sul +10 con il fine di non mollare il gap (27-17).
Dedovic e Zipster tentano di invertire la rotta nei primi minuti del secondo quarto e il Real, dopo aver trovato la quadra giusta in attacco, mostra prematuri segni di cedimento. Thompkins e Llull segnano gli ultimi punti prima del break bavarese da 4-12 targato Baldwin IV, Weiler-Babb, Thomas. Il sorpasso del Bayern arriva ma le distanze non vanno oltre il solo possesso. Fernadez tenta di distanziare i suoi con la tripla, Dedovic e Baldwin rispondono a Thompkins e Lucic prova a dare la sua impronta negli 80” finali; in un momento aperto ad ogni risultato a decidere il parziale è l’uno due micidiale targato CampazzoLlull, con il veterano autore di una tripla thriller dopo due liberi da antisportivo dell’argentino. Fuochi d’artificio dopo soli 20 minuti di gioco (49-45).

La sfida non perde caratura nenache nella ripresa. 6 punti di Baldwin IV pareggiano i due tentativi di fuga madrilena e mantengono l’equilibrio nella sfida solo nei primi cinque minuti.  Lo statunitense è l’uomo più pericoloso tra le file tedesche, così come lo è Carroll, che dimostra tutta la sua bravura anche nell’allungo del Real Madrid, momento fondamentale della gara. Jaycee, Tavares e il solito Thompkins ridanno vita all’attacco blanco dopo qualche difficoltà, i bavaresi si ritrovano sotto ma non mollano la presa. I nove punti che li distanziano diventano il punto di incontro per un bel finale alla Wizink Arena (70-61).
La poca precisione al tiro degli avversari aiuta il Real a mantenere le distanze già dai primi minuti. L’11-4 è sintomatico di un ritmo ritrovato dopo tante gare pallide tra campionato e coppa. L’ottima difesa inoltre limita l’attacco del Bayern, meno preciso rispetto alle scorse settimane. Due triple di Rudy Fernandez spaccano la partita per il +16, e nonostante i successivi tentativi il divario rimane incolmabile. Tanti canestri accompagnano la gara verso il finale, che vale il ritorno alla vittoria del Madrid dopo i due stop (100-82).

REAL MADRID: Carroll 19 – Thompkins 16 – Llull 14

BAYERN MONACO: Baldwin IV 18 – Reynolds 15 – Thomas 9

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.