Brescia-Mantova, altro Derby dalle emozioni forti

Home Serie A2 News

brescia

Altro giro altro Derby. Per la terza settimana di fila gli Stings affrontano una partita dagli stimoli importanti. Domenica alle ore 16:00 nel “catino rovente” del PalaSanFilippo di Brescia la compagine mantovana dovrà vedersela con i padroni di casa lanciatissimi in testa alla classifica in coabitazione con Treviso. La Leonessa arriva da 4 vittorie di fila, nell’ultima giornata è arrivata una vittoria molto sofferta ed importante sul difficile campo di Trieste grazie alla tripla negli ultimi secondi di gioco firmata da Juan Fernandez, ed è proprio il playmaker classe 1990 uno dei punti di forza del quintetto allenato da coach Diana. Brescia è una squadra solida ed esperta, può contare sulla fisicità dell’ala grande Damian Hollis, classe 1988, 203 cm che stà viaggiando a 15 punti di media, sull’esperienza e  sulla presenza sottocanestro di Alessio Cittadini, pivot classe 1979, 207 cm e sull’esplosività di Reginald Holmes, guardia classe 1987 con punti nelle mani ( 15 p.ti di media). Sarà della partita inoltre anche l’ex Mirza Alibegovic recuperato dopo un infortunio che l’aveva tenuto fuori nella trasferta di Trieste. Coach Diana può contare anche su una panchina di tutto rispetto con il Play Marco Passera, la guardia Franko Bushati e la giovane promessa Leonardo Totè pronti a dare il loro solido contributo alla compagine bianco azzurra.

Nella partita ci saranno incroci interessanti, oltre al già citato ex Alibegovic infatti l’attuale GM della Leonessa Brescia è Sando Santoro, ex gloria della Viola Reggio Calabria, il quale l’anno scorso occupava lo stesso ruolo proprio in casa Stings. Coach Martelossi invece per la terza partita di fila dopo Verona e Ferrara giocherà contro il suo passato, infatti l’attuale allenatore virgiliano ha allenato i Bresciani per due stagioni  dal 2012 al 2014 ed il suo vice-allenatore all’epoca era proprio Mister Diana, la sfida di domenica nel Palasport Bresciano quindi sarà anche il classico confronto tra l’Allievo ed il Maestro.

Justin Hurtt, Mantova ha bisogno di ritrovare i suoi punti
Justin Hurtt, Mantova ha bisogno di ritrovare i suoi punti

Se in casa Leonessa le cose sembrano andare nel migliore dei modi non si può dire altrettanto per la Pallacanestro Mantovana, solo due settimane fa infatti gli uomini di Martelossi viaggiavano con il vento in poppa in cima alla classifica ma le ultime due uscite sono state a dir poco traumatizzanti soprattutto per come sono arrivate le sconfitte contro Verona e Ferrara, la squadra è sembrata precipitare sia dal punto di vista del gioco e cosa ancor più preoccupante sia dal punto di vista psicologico, gli Stings sono sembrati arrendevoli e non sono mai stati in partita al Palaolimpia mentre domenica scorsa hanno retto un solo quarto contro la Bondi Ferrara che poi ha preso nettamente il largo. Andando ad analizzare le prestazioni dei singoli in queste ultime due sconfitte risulta lampante l’involuzione di Justin Hurtt, la guardia americana nelle ultime apparizioni è apparso irriconoscibile rispetto al giocatore visto nella prima parte di stagione,  per coach Martelossi sarà decisivo cercare di riportare lo statunitenese ai livelli di gioco che ci si aspetta da lui. Gli Stings dovranno fare a meno del Play titolare Fabio Di Bella infortunatosi con Ferrara, il quale ne avrà per 10 giorni. Sicuramente Società e tifosi mantovani sono ben consci delle difficoltà che riserva la trasferta di Brescia ma si aspettano dalla squadra una reazione d’orgoglio e quantomeno di non essere già fuori dal match fin dalle prime fasi della partita ma di giocarsela fino in fondo. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.