Uno strepitoso terzo quarto regala la terza vittoria consecutiva all’Olympiacos

Eurolega

OLYMPIACOS PIRAEUS – BUDUCNOST VOLI PODGORICA 92-70
(25-20/19-17/32-14/16-19)

Olympiacos a valanga tra le mura amiche. I ragazzi di David Blatt vincono la sfida contro la motivata Buducnost, rea solo di un fatale calo nella terzo periodo. Straordinario Leday tra i biancorossi.

Nonostante l’inizio molo convincente degli ospiti, battaglieri dal primo possesso, sono i greci a dirigere la disputa: trascinati da Spanoulis e Printezis, i biancorossi creano tanti spazi nell’area offensiva dei montenegrini, comunque forti con Gordic e Clarke. Timma mette il sigillo con la tripla, è +5 Oly (25-20).
Buducnost non ci sta a rendere la vita facile agli avversari e già nei primi minuti ribalta il risultato con l’uno due targato Clarke-Nikolic. Leday rimette due possessi tra le avversarie, mentre i compagni seguono per un progressivo +10; la forza di volontà dei bianco celesti non basta per riuscire a ricucire con convinzione, Jackson firma solo per -7 finale e alla pausa lunga i greci possono tirare un altro respiro di sollievo (44-37).
La gara prende una piega decisiva allo scoccare del primo cronometro del secondo tempo: Olympiacos sfodera un super 13-0 che emotivamente spezza le gambe alla compagine avversaria; la vecchia guardia, composta da Printezis, Spanoulis e Milutinov, colpisce Budu, ora sotto di 20 lunghezze. Gordic e soprattutto Clark cercano di svegliare gli animi, ma i biancorossi sono più esperti e in palla per far partire la rimonta avversaria; Leday e soci viaggiano senza mai staccare il ventello dai nemici odierni, con Strelnieks e Mantzaris che nel finale allungano a 25. Per i montenegrini è già acqua alla gola (76-51).
L’ultima frazione prosegue con meno intensità rispetto alla precedente, con i greci che giocano per mantenere il risultato, senza strafare o forzare la mano. Barovic affronta da solo l’armata di coach Blatt, trovando troppo presto il presente avversario dalle mani di Spanoulis e del solito enorme Leday. Gli ultimi minuti sono puro garbage time, con due squadre che non hanno più nulla da dimostrare e una sirena che arriva fendente all’ultimo possesso di Bogris (92-70).

OLYMPIACOS PIRAEUS Leday 28 – Spanoulis 17 – Printezis 11

BUDUCNOST VOLI PODGORICA Clark 15 – Gordic 14 – Jackson 12

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.