Varese e Caja risolvono il contratto, il coach firma con Reggio Emilia

Home Serie A News

Pallacanestro Varese e Attilio Caja risolvono consensualmente il contratto, questo quanto comunicato dalla società varesina questa mattina tramite i canali ufficiali. Entrambe le parti hanno messo la firma sulla fine ufficiale di una storia che per il coach – che ha guidato la squadra per cinque stagioni – riparte da Reggio Emilia.

Dopo l’esonero di Antimo Martino, avvenuto nella serata di ieri, la Unahotels ha messo sotto contratto il tecnico pavese dopo l’ok della FIP: è servita una deroga della Federazione senza cui Caja non avrebbe potuto accettare il tesseramento di Reggio Emilia, stando all’articolo 146 (“il tesseramento di un capo allenatore è considerato in esclusiva, dunque lo stesso non può sottoscrivere altre richieste di tesseramento e ha durata di una stagione sportiva”) poiché non revocato dalla società varesina dopo l’esonero del coach avvenuto a Supercoppa Italiana in corso, nei 7 giorni antecedenti la prima giornata di campionato. Un’azione che, secondo l’articolo 147, avrebbe permesso ad Artiglio di firmare invece senza problemi con la nuova società.

Grazie alla rescissione contrattuale e alla firma di Caja con Reggio Emilia, le casse della Openjobmetis possono respirare considerando che la validità del contratto dell’ormai ex coach varesino sarebbe stata valida fino al 2022: il primo scontro, fondamentale in ottica salvezza per entrambe le squadre, avverrà l’11 aprile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.