Varese punta sull’esperienza dei veterani per tornare a giocare i playoff

Focus Rubriche Serie A News

Pallacanestro Varese

VARESE_9

Roster:

PM: Eric Maynor, Aleksa Avramovic, Massimo Bulleri
G: Melvin Johnson, Daniele Cavaliero
AP: Christian Eyenga, Giancarlo Ferrero
AG: Kristjan Kangur 
C: Oderah Anosike, Luca Campani, Norvel Pelle

Coach: Paolo Moretti

La stella: Eric Maynor

Il playmaker di Raeford, classe 1987, Eric Maynor, è indubbiamente la stella di questa Openjobmetis Varese. L’atleta americano ha già vestito la casacca della società di Piazza Montegrappa nella stagione 2014-2015, prima di trasferirsi in Russia, al Nizhny Novgorod, dove purtroppo ha subito un bruttissimo infortunio al crociato e quindi è fermo da praticamente una stagione. Questo potrebbe essere un problema per la formazione di Moretti, visto che non si è sicuri al maynor-varesecento per cento che Maynor possa tenere tutte e trenta le partite di regular season (più eventuali playoff), oltre all’ipotetica Champions League, che i biancorossi dovranno conquistare sul campo battendo nel turno preliminare il Benfica tra il 27 e il 29 settembre.
L’ex OKC ha grandissima esperienza internazionale, non dimentichiamoci che ha giocato le Finals NBA con la vecchia franchigia di Durant e Harden, e conosce già molto bene la piazza varesina, perciò potrà ergersi da leader all’interno di uno spogliatoio composto da molti giocatori esperti del nostro campionato.

L’arma in più: l’esperienza

Varese ha deciso di puntare su pochissimi giovani di prospettiva/rookie, anche se un paio ne ha in rosa, ma ha preferito affidarsi all’esperienza di veterani che hanno già calcato per molti anni i parquet del nostro campionato. Basta solo vedere il quintetto per rendersene conto: su cinque titolari, quattro hanno già giocato almeno una stagione in Serie A, tranne Melvin Johnson che è un po’ una scommessa dell’accoppiata Moretti-Coldebella. Anche dalla panchina troviamo tanti italiani che sono dei lungodegenti dei parquet del Bel Paese e stiamo parlando di Cavaliero, Bulleri, Ferrero e Campani, aggiungendoci pure Matteo Canavesi, che avrà certamente un ruolo marginale, ma ha anche lui nel suo curriculum anni e anni di militanza tra squadre di Serie A2 e Serie B.

Mercato estivo

La campagna acquisti estiva è ripartita dalle conferme di Ferrero, Cavaliero, Campani e Kangur, che ha rinnovato per altre due stagioni con la Pallacanestro Varese e con la quale, molto probabilmente, chiuderà la sua carriera.
Il primo colpo di mercato di Varese è stato Aleska Avramovic, playmaker del 1994 che è stato eletto MVP 2016 in Serbia, suo Paese di nascita. L’anno scorso ha chiuso con 20 punti di media e in un match ha persone realizzato 47 punti (15/21 dal campo), conditi da 12 rimbalzi e 6 assist, per un totale di 63 di valutazione.
Dopodiché si è andati ad operare sul quintetto e il primo innesto è stato quello del centro nigeriano O. D. Anosike, espertissimo del nostro campionato poiché già tra le file di Pesaro, Avellino e Brindisi lo scorso anno. Un altro giocatore che verrà schierato nello starting five sarà il rookie classe 1993, Melvin Johnson, sconosciuto ai più ma su cui Moretti punta davvero molto e in precampionato ha già dimostrato di avere delle potenzialità interessanti. Il risparmio nell’ingaggio del due americano ha permesso a Varese di poter riportare a casa Eric Maynor, che aveva già vestito la casacca biancorossa nella stagione 2014-2015, anche se solo per pochi mesi; l’anno scorso non ha praticamente giocato perché si è fatto male a inizio campionato con il Nizhny e poi non è più sceso in campo, quindi sarà una grande incognita a livello fisico.
Per concludere il pacchetto italiani sono stati scelti due giocatori con una certa esperienza: Matteo Canavesi, girovago dei campi di A2, e Massimo Bulleri, vicecampione olimpico e indossatore di molte maglie in Italia, il quale ha fatto tutta la preparazione con i varesini prima di firmare il contratto ufficialmente pochi giorni fa.
A completamento del quintetto si è andati ancora una volta su un cavallo di ritorno, dopo aver inseguito per settimane James White, accasatosi in Iran al Petrochimi: Christian Eyenga. Il nigeriano aveva fatto molto bene a Varese, due stagioni fa, ma ha deluso le numerose aspettative che c’erano su di lui con la maglia dei campioni d’Italia di Sassari, per poi risollevarsi un po’ ckangur vareseon la Manital Torino. Infine, per il cambio di Anosike, l’Openjobmetis ha puntato su un giocatore poco conosciuto agli addetti ai lavori e stiamo parlando di Norvel Pelle, giovane centro intimidatore e dotato di un’esplosività clamorosa.

Le aspettative

L’obiettivo di questa nuova Pallacanestro Varese, targata Openjobmetis, è quello di fare meglio dell’anno passato: agguantare i playoff. La società lombarda ha. da due anni a questa parte, la voglia di tornare a giocare la post season, cosa che manca da troppo tempo nei dintorni di Piazza Montegrappa e, in effetti, la squadra allestita sembra poter finalmente centrare l’obiettivo agognato. L’unico dubbio che può venire in questa fase della stagione è anche il punto di forza, cioè le molte primavere alle spalle. Soprattutto fa specie vedere un ragazzone di quasi 34 anni (Kangur) senza un vero e proprio cambio di ruolo, soprattutto in ottica del doppio impegno, ma la società biancorossa avrà certamente valutato questo fattore, decidendo di correre il rischio, pur di giocare a fine maggio.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.