Venezia-Cremona, le pagelle: Watt e Tonut fanno la voce grossa, Stojanovic unica nota positiva per la Vanoli

Home Pagelle Serie A

UMANA REYER VENEZIA

Mitchell Watt: 7.5. Altro giorno in ufficio per il #50. Sfrutta l’assenza di un vero centro nelle fila di Cremona e piazza 18 punti, tirando 9/11 dal campo.

Stefano Tonut: 7.5. L’italiano parte in quintetto e dà un grosso contributo alla banda di De Raffaele. Oltre i 14 punti, colleziona anche 7 assist, di cui uno bellissimo dietro schiena per Washington.

Michael Bramos: 7. Tiene in mano la palla pochissimo ma, ogni volta che gli capita di giocarla, è sempre pericoloso. Chirurgo.

Julyan Stone: 6.5. Difende dall’1 al 4 senza alcun problema e in attacco si sta costruendo un tiro da tre punti credibile.

Austin Daye: 6. Partita senza infamia e senza lode, si limita a fare da supporto ai compagni.

MarQuez Haynes: 6. In questa Reyer non ha grandi compiti offensivi, però è fondamentale nel dare equilibrio alla squadra e soprattutto nel compattarla nei momenti di difficoltà.

Deron Washington: 6. Gioca solamente 12 minuti ma segna la tripla che virtualmente chiude i giochi.

Paul Biligha: 5.5. Partita incolore per l’ex della sfida. È il cambio di Watt però nei 12 minuti di utilizzo non riesce a mettersi in mostra.

All. Walter De Raffaele: 7. Partita praticamente perfetta per la sua Venezia. Riesce a tenere Cremona sotto i 70 punti e comanda quasi sempre. A fine gara esulta perché sa che sono due punti molto pesanti.

VANOLI CREMONA

Vojislav Stojanovic: 6.5. È l’ultimo arrivato nel roster di Sacchetti ma sembra aver già capito come funziona a Cremona. Non molla fino alla fine e dimostra una volta di più di avere personalità. Migliore tra gli ospiti e vera nota positiva.

Giampaolo Ricci: 6.5. Si tratta di un gran combattente e non perde mai l’occasione di ricordarcelo, anche se quel 3/10 da dietro l’arco sporca la sua prestazione.

Tre Demps: 6. Segna 9 dei primi 11 punti della Vanoli, poi però esce totalmente dalla partita. Troppo incostante.

Mangok Mathiang: 6. In attacco è perfetto (4/4 dal campo, con un solo libero sbagliato), mentre nella propria metà campo non riesce a contenere lo strapotere fisico di Mitchell Watt.

Wesley Saunders: 5. Vista l’assenza di Drew Crawford, sarebbe stata necessaria una sua prestazione di alto livello, ma così non è stato e Cremona ha sofferto ciò. Non abbandona quasi mai il parquet, giocando sia da ala piccola sia da ala forte, ma soffre le scorribande degli attaccanti veneziani.

Travis Diener: 5. Match sottotono per l’italo-americano. Ci si aspetta molto di più da un giocatore del suo talento.

Michele Ruzzier: 5. Dopo una crescita costante, in questo lunch match ha avuto una giornata a vuoto.

Peyton Aldridge: 4.5. Tra le peggiori – se non la peggiore – gare da quando è a Cremona. Nella maturazione professionale di un ragazzo con il suo talento servono anche lezioni di questo tipo.

All. Meo Sacchetti: 6. Fa il possibile contro la seconda miglior squadra del campionato. È davvero difficile dare colpe al coach della Nazionale per questa sconfitta, dato che Venezia ha disputato un match maiuscolo.

  • 4
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.