Venezia domina 20′, poi resiste al rientro del Rytas Vilnius

Coppe Europee Eurocup Home

RYTAS VILNIUS-REYER VENEZIA 72-81

(17-26, 12-20, 28-19, 15-16)

Vittoria d’autorità per Venezia, che sbanca Vilnius e chiude con tre successi il girone di andata dell’EuroCup. Gli orogranata hanno giocato in maniera sublime i primi 20′, trascinati da uno Stone a tutto tondo (14+6+4 alla fine) e dalle triple di Chappell (5/8 complessivo). In seguito, si è scatenato Echodas, il quale ha chiuso con 26 punti (11/17) e 6 rimbalzi, ma la difesa della Reyer ha retto alla grande negli ultimi 10′.

I primi minuti scorrono equilibrati, Stone ha il pallino del gioco e smazza continuamente assist (4 nei primi 5′). Venezia scalda la mano da 3, mettendo quattro canestri pesanti in fila (tre di Chappell) che valgono il primo allungo sul +9. Poi è il turno di Daye, il quale con tre canestri di fila scrive +14. I lituani escono dal digiuno offensivo, trovando punti con i liberi di Echodas e Benzius. La prima frazione termina 17-26. Gli attacchi si fermano un po’, e questo permette alla Reyer di conservare il vantaggio. Vantaggio che torna ad allungarsi con le triple di Stone e Bramos, fino addirittura al +19 del 15′. I lituani provano a rimanere in partita con Kairys e Holloway, ma vengono rispediti a -20 dalle bombe del solito Chappell e Cerella. Cruz e ancora Holloway accorciano un po’, e le squadre tornano negli spogliatoi sul 29-46.

Dopo l’intervallo sembra ancora esserci una sola squadra in campo: gli uomini di De Raffaele, infatti, ritoccano il massimo vantaggio sul +21. Tuttavia, il Rytas c’è, e comincia a riavvicinarsi con i canestri del trio Bendzius-Echodas-Holloway, che riporta i locali adirittura sul -5. I successivi punti di Chappell e Watt sono ossigeno puro per gli orogranata, che tornano in doppia cifra di vantaggio. Il terzo quarto termina 57-65. Il divario non cambia di molto, le percentuali di realizzazione sono basse, quindi Venezia deve vincerla partendo dalla difesa. Con Daye fuori per falli, le responsabilità offensive sono nelle mani di Watt e Tonut, la cui tripla vale il nuovo +10 a 2:30 dalla fine. Negli ultimi minuti, i lagunari battezzano con successo il tiro pesante e dalla media dei locali, chiudendo così i conti. la gara termina 72-81.

Rytas Vilnius: Sirvydis 4, Bickauskis 5, Giedraitis ne, Holloway 15, Cruz 2, Echodas 26, Girdziunas, Bendzius 8, Blazevic ne, Kairys 3, Bairstow 4, Butkevicius 5. All: Dainius Adomaitis

Venezia: Udanoh 5, Stone 14, Bramos 11, Tonut 3, Daye 8, De Nicolao, Filloy, Vidmar 2, Chappell 21, Pellegrino ne, Cerella 3, Watt 14. All: Walter De Raffaele

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.