Venezia

Venezia la spunta con pazienza contro la capolista Milano

Serie A Recap

REYER VENEZIA 69 – OLIMPIA MILANO 63

(13-16; 24-18; 17-16; 15-13)

Al Taliercio va in scena il big match della 24° giornata di campionato, tra una delle candidate ai primissimi posti in classifica, la Reyer Venezia, e la capolista Olimpia Milano. I padroni di casa hanno ritrovato la vittoria nella scorsa giornata, vincendo contro Trieste, dopo le sconfitte con Sassari e Virtus Bologna. Milano, invece, è reduce da due vittorie in campionato ma due sconfitte in Eurolega che, se non pesano nei numeri, pesano nelle gambe. Il turnover di Milano lascia fuori i “big” (Rodriguez, Hines e Datome), per Venezia fuori Fotu. Match a tratti molto contratto, in cui nessuna delle due formazioni è mai riuscita a trovare il canestro con continuità. Alla fine la spunta Venezia grazie a una buona difesa, mettendo in difficoltà la circolazione di palla di Milano che praticamente non segna mai da dietro l’arco.

CRONACA

Shields e Tarczewski spianano subito la strada all’Olimpia Milano che si porta sul +6. Chappell e Clark sbloccano la Reyer e Tonut accorcia sul -3. Daye piazza due triple dall’arco, segnando il primo vantaggio dei padroni di casa. Leday ricaccia indietro e chiude il quarto 13-16. È ancora Leday, in avvio di secondo quarto, a tenere avanti Milano con un 2+1. Chappell però approfitta di qualche distrazione in attacco degli avversari e replica con la stessa moneta. Campogrande e Daye portano l’inerzia dalla parte della Reyer che, con Chappell, firma il primo +5, subito respinto da Moraschini e Punter. Clark e Watt garantiscono a Venezia di restare avanti nel punteggio ma Moraschini chiude il quarto accorciando sul 37-34.

Nella ripresa Tarczewski riporta Milano a -1 ma Tonut e Vidmar continuano a costruire ottime giocate. Chappell sigla il nuovo +4. Leday e Roll provano a non far scappare i padroni di casa. Daye è una sentenza dall’arco che vale il +6. L’Olimpia sfrutta le ottime percentuali in lunetta per tornare sul -2. Clark piazza il 54-50 di fine terzo periodo. Nell’ultima frazione, gli attacchi faticano a trovare continuità. Denicolao riporta Venezia sul +5 ma è costretto a scontarsi con la solidità nel pitturato di Tarczewski e Wojciechowski. Per la Reyer, Chappell e Tonut accelerano in penetrazione e trovano il nuovo +7. Punter tiene a galla Milano con i viaggi in lunetta. Watt però prende in mano la situazione, annichilendo l’attacco dell’Olimpia e approfittando di un antisportivo fischiato proprio a Punter sul finale. Il match finisce 69-63.

TABELLINI:

REYER VENEZIA: Casarin, Stone, Tonut 8, Daye 14, Denicolao 3, Campogrande 3, Vidmar 4, Clark 10, Chappell 15, Mazzola, Cerella n.e., Watt 12

All. De Raffaele

OLIMPIA  MILANO: Punter 13, Leday 11, Moretti n.e., Micov 5, Moraschini 8, Roll 2, Tarczewski 8, Biligha, Cinciarini 2, Shields 8, Brooks 2, Wojciechowski 4

All. Messina

Clicca qui per il boxscore completo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.