Venezia riprende subito il fattore campo: espugnata Sassari

Home Serie A Recap

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Umana Reyer Venezia 73-76

(16-19; 16-20; 14-20; 27-17)

Al termine di un match deciso solo nei secondi finali, l’Umana Reyer Venezia, dopo essere stata in vantaggio per tutta la partita, espugna il PalaSerradimigni vincendo 73-76 e si porta così 2-1 nella serie.

La Dinamo nei primi minuti del match è confusionaria in attacco e la tripla di Haynes vale il 2-7 per la Reyer al 4′. Smith e Pierre, nonostante la superiorità di Venezia a rimbalzo firmano la parità sassarese a quota 7. Thomas da una parte e Haynes dall’altra tengono il match in equilibrio, fino al mini break Reyer firmato da Daye e Tonut, che vale il 13-19. La tripla di Gentile chiude il quarto sul definitivo 16-19.

Tonut prova a caricarsi sulle spalle l’attacco veneziano e con 5 punti consecutivi porta la Reyer sul +8: 16-24. Sassari stringe le maglie in difesa e con le triple di Spissu e McGee torna a -4 (23-27) a 6’32” dalla fine del secondo quarto, con coach De Raffaele costretto al timeout. Venezia prende nuovamente in mano le redini del match e con un parziale di 1-8, che vale il primo vantaggio in doppia cifra di Venezia nella serie: 24-35. Coach Pozzecco chiama timeout e serve a dare una scossa ai suoi, che in un batter d’occhio tornano a -5: 32-37. Watt realizza il canestro del 32-39, che chiude il secondo quarto.

Sassari al ritorno dagli spogliatoi si riporta subito sul -4, ma la tripla di Stone interrompe il break sassarese: 36-42. La Dinamo col canestro di Pierre torna a -2, Thomas sbaglia per due volte il canestro del pareggio e Venezia ne approfitta per creare un parziale di 0-6, che costringe coach Pozzecco al timeout: 40-48. All’uscita dal timeout la musica non cambia e la Reyer continua a premere il piede sull’acceleratore e con Stone trovano il nuovo +11: 40-51. Gli ospiti amministrano senza patemi il vantaggio e all’ultimo mini intervallo sono avanti 46-59.

Nell’ultimo e decisivo quarto De Nicolao firma il +14 per l’Umana, ma la Dinamo non molla la presa e con il canestro di Spissu torna a -8: 56-64. La Reyer perde ancora una volta Watt per 5 falli e nell’azione successiva Thomas firma il -6: 58-64 a 6’28” dalla fine. Pierre chiude la rimonta sassarese e impatta a quota 64, prima che Daye e Haynes firmino il nuovo vantaggio veneziano: 64-68 al 36′. L’attacco sassarese si inceppa nuovamente e Venezia con Daye ritrova il nuovo +7, che sa di beffa per la Dinamo: 64-71. Il pubblico del PalaSerradimigni prova a caricare i suoi ragazzi, che a 1′ dalla fine con Polonara trovano la nuova parità: 71-71. Come successo in gara-1 Venezia trova una tripla importantissima, stavolta con Daye: 71-74. Gentile e Daye, dalla lunetta portano il punteggio sul 73-76, Sassari non riesce a realizzare la tripla del pareggio e Venezia firma così il 2-1 nella serie.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Spissu 5, Smith 7, McGee 3, Carter 0, Devecchi NE, Magro NE, Pierre 15, Gentile 10, Thomas 17, Polonara 10, Diop NE

Umana Reyer Venezia: Haynes 9, Stone 9, Bramos 8, Tonut 10, Daye 22, De Nicolao 6, Vidmar 0, Biligha NE, Giuri 3, Mazzola 0, Cerella 0, Watt 9

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.