Venezia spreca tutto, ma vince all’ultimo respiro!

Home Serie A Recap

PESARO-VENEZIA 89-90

Pesaro sfiora l’impresa, rimontando 24 punti, ma Venezia ottiene la sua ottava vittoria in nove uscite. Importante vittoria che consolida il primato dei lagunari, in attesa del big match di domenica contro Reggio Emilia.

(olimpiadi.blogosfere.it)
(olimpiadi.blogosfere.it)

Inizio di marca pesarese: i padroni di casa volano sull’8-2, approfittando di due palle perse di Peric, ma si spengono dopo pochi minuti e gli ospiti firmano un parziale di 20-2, grazie a due triple di Dulkys e ad un’ottima difesa di squadra, che li porta avanti di 12 a pochi minuti dalla prima sirena. Il primo quarto si chiude 16-24 per i lagunari. Nel secondo periodo, due triple di Ceron e una bomba di Ruzzier valgono il +14 (19-33), ma una tripla di Basile e una schiacciata di Musso riducono il gap e di nuovo l’argentino, che da tre fissa il -6 (29-35). Venezia sprecona e Pesaro si riporta sotto con la tripla del -4, ma Viggiano ristabilisce le distanze, con una frecciata dall’angolo. La schiacciata di Ress riporta i lagunari sulla doppia cifra di vantaggio (37-48) a novanta secondi dall’intervallo. Le due squadre tornano negli spogliatoi con il punteggio di 37-51, a favore degli orogranata. Di ritorno dalla pausa lunga, la tripla di Ress vale il +19 veneziano, partita ipotecata dalla truppa di Recalcati. A tre minuti e mezzo, Ceron firma la sua quarta tripla e porta i lagunari sul +20 (44-64). Mancano ancora due minuti dalla fine del terzo quarto e Hrvoje Peric è già a quota 23 a referto. I tiri liberi di Ceron chiudono il terzo quarto, Venezia avanti di 23 punti (55-78). Nell’ultimo quarto, Pesaro accenna ad una reazione, firmando un parziale di 16-6 e si porta sul 71-82. Venezia appare confusa e LaQuinton Ross segna tre punti e si portano al -7 (78-85), Pesaro inizia a crederci sul serio. Tripla di Ross e Pesaro è sotto di tre! Venezia rischia sul serio! Altra tripla dell’americano: 89-90 ad un minuto dalla sirena! Goss perde la palla a venti secondi e Stone stoppa Ross, Raspino segna ma è scaduto il tempo, Venezia vince all’ultimo respiro!

MVP: Questa volta premiamo gli sconfitti, consegnando l’alloro a LaQuinton Ross. Il motivo è semplice: i 23 punti e le sue triple hanno permesso a Pesaro di sfiorare il colpaccio contro l’Umana capolista. L’unica pecca il tiro stoppato da Stone.

Pesaro: Musso 19, Myles 13, Williams 8, Raspino 9, Ross 23, Judge 7, Basile 6, Crow, Reddic 4, Tortù, Caverni

T2 21/34       T3 11/23      TL 14/20

Rimbalzi: 25 (Raspino 6)                                   Assist: 11 (Basile 5)

Venezia: Peric 25, Stone 6, Ress 7, Goss 8, Viggiano, Ceron 14, Dulkys 16, Ortner 2, Moore 7, Ruzzier 5, Nelson, Bolpin

T2 19/31   T3 11/25     TL 18/24

Rimbalzi: 37 (Peric 9)                                  Assist:17 (Stone 6)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.